uccello-dinosauro

Un team internazionale di ricercatori ha condotto un’analisi molecolare delle piume fossili di un piccolo dinosauro piumato dei tempi del Giurassico. La sua ricerca ora potrebbe aiutare gli scienziati a specificare in quale punto evolutivo, durante la transizione da dinosauro ad uccello, le piume si sono evolute per fornirgli la possibilità di volare.

E’ quanto riporta il portale scientifico Phys.org, che si riferisce allo studio pubblicato nella rivista Proceedings of the National Academy of Sciences.

 

Un uccello che non sapeva volare

Circa delle dimensioni di un fagiano, ma fornito di quattro ali, Anchiornis vagava in Cina 160 milioni di anni fa, precedendo di fatto di 10 milioni di anni l’Archaeopteryx, il primo uccello di cui si ha nota.

L’analisi chimica ha scoperto che le loro piume, ritrovate conservate in buone condizioni, avevano le stesse proteine ​​di quelle degli attuali uccelli.

Inoltre, lo studio ha dimostrato che si trattava di una proteina chiamata beta-cheratina che conferiva agli uccelli moderni speciali proprietà biomeccaniche per volare, come flessibilità, elasticità e forza.

Sebbene gli Anchiornis mancassero di queste condizioni e non avessero capacità di volare bene, la composizione molecolare del loro piumaggio indica che potrebbero aver occupato uno stadio intermedio nell’evoluzione delle piume degli uccelli.