droni

La NASA ha annunciato di aver scelto due organizzazioni per testare il suo UAS Traffic Management (UTM), il sistema di gestione del traffico dei droni che è stato sviluppato di recente.

Il primo test drive di questo sistema, la cui missione è “gestire in modo sicuro ed efficace il traffico di droni in un’area urbana“, si svolgerà tra marzo e giugno di quest’anno, con un secondo piano sperimentale pianificato tra luglio e agosto.

 

Funzione di questo sistema di droni

Il sistema ha lo scopo di mettere ordine nel “caos” dei cieli delle città, in netto ed evidente aumento, visto il crescente uso di appassionati, addetti ai lavori e militari.

Con le dimostrazioni finora a disposizione, la NASA e i suoi partner sperano di capire meglio le sfide – e i pericoli – che questi dispositivi pongono mentre sorvolano le città man mano che il loro uso cresce in molti modi e in molte situazioni – individuali, commerciali e militari – insieme al numero di incidenti, come quelli che sono stati segnalati negli aeroporti.

I risultati dei test contribuiranno alla definizione di “regole di gestione del traffico, politiche e procedure future per il funzionamento sicuro di droni in aree ad alta densità di popolazione”, ha affermato l’agenzia spaziale statunitense.

L’atterraggio automatico sicuro e la comunicazione da veicolo a veicolo sono due delle tecnologie che saranno prese in considerazione.