Home Industria Tech

Internet, il segnale universale arriverà dallo spazio

Questo progetto è stato sviluppato nel giugno 2015, quando Arianespace e OneWeb hanno firmato un accordo per l'implementazione della "Fase 1" della costellazione OneWeb

oneweb

Nel cosiddetto “villaggio globale“, essere sempre più lontani significa essere più vicini, una struttura che acquisisce contorni particolarmente nitidi nella rete di comunicazioni satellitari. È proprio qui che passerà la più grande fonte di informazione degli esseri umani: internet senza fili.

Rendere Internet accessibile a tutto il pianeta senza restrizioni fisiche è sempre stato un obiettivo. Ora è una realtà attraverso il progetto di OneWeb, lanciato da Arianespace.

Questo progetto è stato sviluppato nel giugno 2015, quando Arianespace e OneWeb hanno firmato un accordo per l’implementazione della “Fase 1” della costellazione OneWeb.

 
Il passo decisivo è stato fatto oggi

Il lanciatore Soyuz media ha messo in orbita il primo F6 oneweb, che porterà sei piccoli satelliti che orbitano intorno alla Terra a circa un migliaio di chilometri di distanza (a bassa orbita terrestre), insieme a quattro simulatori di volo.

Il lancio della missione VS21 era previsto per il 21 febbraio, ma è stato posticipato fino a mercoledì sera dalla Guiana francese. La missione di questa nuova costellazione di satelliti Oneweb è di fornire comunicazioni globali attraverso un satellite della prossima generazione che porterà la connettività alla portata di tutti, ovunque.

Per raggiungere l’obiettivo, Oneweb sta costruendo un composito di rete satellitare Low Earth Orbit che fornirà alta velocità per una varietà di settori, quali quello aerospaziale, i servizi marittimi e altro ancora. OneWeb collegherà anche le scuole e lavorerà per eliminare il divario digitale esistente.

Con il sistema in loco, la costellazione Oneweb consentirà l’accesso per offrire terminali di copertura 3G, LTE, 5G e Wi-Fi e l’alta velocità in tutto il mondo: in aria, in mare e sulla terraferma.

OneWeb è composta da circa 650 satelliti che possono essere estesi a più di 900, così come la necessità di un flusso di informazioni in tutto il mondo. Le prime dimostrazioni di OneWeb ai clienti sono previste per il prossimo anno. Entro il 2021 la copertura globale deve essere fornita per 24 ore ai clienti che utilizzano il sistema.


Internet, il segnale universale arriverà dallo spazio