Apple: le vendite rallentate di iPhone X danneggiano anche Samsung

Ebbene sì, iPhone è in grado di rivelare per filo e per segno tutti i luoghi in cui siamo stati. Pochi utenti lo sapranno ma lo smartphone di Apple ha una particolare funzione che permette di localizzare la nostra posizione costantemente. Quello che tutti gli utenti si chiedono è: questa funziona risulta essere sicura?

Nelle scorse ore è impazzata la bufera sul web in merito a questa faccenda. Ricordiamo che ultimamente l’azienda ha avuto non pochi problemi con la gestione della privacy degli utenti. La funzione incriminata si chiama “significant locations” ed è utilizzata da Apple per migliorare l’esperienza utente di alcune app. Scopriamo come funziona.

 

Apple: la funzione “significant location” è sicura

La suddetta funzione è attivata automaticamente su tutti i dispositivi di Cupertino, tuttavia questa può essere disattivata in qualsiasi momento. Si tratta della feature che permette di capire ad iPhone quale è la nostra casa e quale è il nostro luogo di lavoro. Molti utenti sono preoccupati che tutte queste informazioni finiscano in mani sbagliate. Apple ha confermato che non c’è di che preoccuparsi.

Stando a quanto dichiarato dall’azienda, infatti, tutti i dati raccolti sulla posizione degli utenti sono criptati e nemmeno Apple stessa può leggerli. L’unico modo per consultarli è tramite le impostazioni del proprio iPhone. I dati non vengono caricati nemmeno su iCloud. Nel caso in cui un utente non volesse avere attiva questa funzione può semplicemente disattivarla recandosi nella sezione “Privacy” dell’app impostazioni. Si suppone che la casa della mela morsicata darà ulteriori informazioni sulla caratteristica al fine di placare gli animi una volta per tutte. Restate in attesa per eventuali aggiornamenti.