Sostituzione batteria iPhone Apple furbetti

L’azienda della mela morsicata sta diventando ogni giorno sempre più aperta sotto tutti i punti di vista. Nelle scorse ore Apple ha annunciato un cambio di direzione in merito alla politica sulla riparazione dei suoi prodotti, in particolare di iPhone. Ciò potrebbe essere l’inizio di una rivoluzione. Da oggi, il colosso di Cupertino autorizza le riparazioni di prodotti con batterie di terzi parti.

Si tratta di una scelta che ha lasciato sorpresi molti utenti. Ricordiamo che non è la prima volta che l’azienda decide di prendere una decisione di questo tipo. Tempo fa la casa della mela morsicata ha comunicato una soluzione analoga anche per quanto riguarda i prodotti con display di terze parti. Scopriamo quali sono le condizioni dell’azienda.

 

Apple: la rivoluzione delle riparazioni

Ebbene sì, se oggi un utente con un iPhone che monta una batteria di terze parti si reca all’Apple Store per la riparazione del suo dispositivo, questo viene accettato e riparato come un normale prodotto. Il colosso di Cupertino ha fino ad oggi negato la riparazione a tutti gli iPhone “compromessi” da batterie non ufficiali. Stando a quanto comunicato, ora non ci sarebbero più penalità.

Il costo delle riparazioni è quello standard per i prodotti fuori garanzia. Si può richiedere assistenza a tutte le componenti che non interessano la batteria. Nel caso di quest’ultima, invece, l’azienda potrebbe decidere di effettuare diverse procedure. Ciò dipende, ovviamente, dalla condizione del dispositivo. Questo altro non è che un passo di Apple verso un’apertura sempre più ampia. Restate in attesa per ulteriori informazioni a riguardo.