Apple acquisizione Netflix

Apple risulta essere una delle aziende che impone la più alta tassazione sulle app presenti sul suo store. Netflix risulta essere una delle poche aziende che ha deciso di ribellarsi al “dominio” della mela morsicata. Parliamo di percentuali davvero molto alte. Questo possono andare da un minimo del 15% fino ad un massimo del 30%.

Secondo delle stime fatte nelle ultime ore da un noto sito americano, Apple ha guadagnato circa tre dollari su ogni abbonamento Netflix effettuato tramite l’app iOS. Un cifra di questo tipo risulta essere davvero spropositata considerando che l’abbonamento del noto servizio di streaming costa poco più di 10 euro. Sono sempre di più le aziende che stanno chiedendo ad Apple di abbassare le tassazioni.

 

Apple e la guerra delle aziende contro le alte tassazioni

Netlfix risulta essere una delle prime ad aver mostrato disappunto nei confronti degli atteggiamenti monopolistici della mela morsicata. Stando a quanto riportato, le aziende potrebbero coalizzarsi per portare Apple in tribunale. L’accusa è che la casa della mela morsicata si approfitti della sua condizione per applicare tasse decisamente troppo elevate. Netflix ha annunciato già da tempo la cessazione della possibilità di effettuare abbonamenti tramite l’app iOS. Sembra che anche altre case stiano valutando di fare lo stesso.

L’azienda di Cupertino ha deciso di non proferire parola in merito alla faccenda. Tempo fa questa ha affermato che le elevate tasse non sono altro che il giusto prezzo da pagare per avere una piattaforma sicura. Ricordiamo che Apple non sta dando nessun segno di tentennamento. Si vocifera che questa stia chiedendo il 50% dei ricavi ai giornali che faranno parte del suo nuovo servizio di news. Restate in attesa per ulteriori aggiornamenti.