Home News

Inserire la pasta nella cena serale aiuta a combattere stress e insonnia

Mangiare la pasta a cena, non solo non fa ingrassare, ma è ottima per combattere sintomi psicologici quali lo stress e disturbi del sonno.

pasta-riso-germi-tossine

Come ben sappiamo, l’alimentazione è un aspetto fondamentale delle nostre vite, al pari dell’attività fisica, per mantenere e preservare un ottimale stato di salute psicofisico. Una dieta squilibrata infatti può portarci a problemi fisici, come l’obesità, a problemi ormonali e ad un aumentato rischio di patologie, come diabete, ipertensione, infarti ecc., ma anche a problemi dal punto di vista psicologico.

Un recente studio ha dimostrato come mangiare carboidrati la sera, e nello specifico la pasta, possa avere ottimi risultati nella componente psicologica. Vediamo come.

 

La pasta per combattere stress e insonnia

La pasta è senza dubbio uno degli alimenti preferiti di tutti, visto il basso prezzo, la grande varietà di modi di condirla e gli ottimi valori nutrizionali, ricca di carboidrati che forniscono energia per la giornata.

Erroneamente si pensava che mangiare questo alimento la sera porta ad ingrassare automaticamente. Ovviamente è sbagliato, in quanto il contano le calorie assunte nell’arco dell’intera giornata, non solo un alimento. Anzi, un recente studio pubblicato su  The Lancet Public Health, ha sottolineato che la pasta la sera, oltre a non far ingrassare, è ottima per combattere sintomi psicologici quali lo stress e l’insonnia.

Sono ben 27 milioni solo in Italia le persone che hanno problemi di disturbo del sonno. La pasta può essere un’ottimo alleato in quanto contiene molte Vitamine del gruppo B e triptofano, un amminoacido che è il punto di partenza della sintesi della serotonina. Quest’ultima, nota anche come “ormone del buonumore“, può essere convertita in melatonina, importantissima nella regolazione del ciclo sonno-veglia.


Inserire la pasta nella cena serale aiuta a combattere stress e insonnia