Stephen Hawking

L’ex infermiera di Stephen Hawking è stata radiata dall’albo degli infermieri. Questo il verdetto del Consiglio di infermieristica e ostetricia della Gran Bretagna, in una sentenza pubblicata martedì scorso. Sulla base di una valutazione delle sue cure tardive per l’acclamato scienziato. Ma anche sospetti maltrattamenti.

A Hawking, l’autore di A Brief History of Time, e che divenne uno dei fisici più noti al mondo, è stata diagnosticata nel 1963, a soli 21 anni, una malattia laterale amiotrofica. Più comunemente nota come SLA o malattia di Lou Gehrig. Gradualmente lo paralizzò per decenni e Hawking morì nel marzo 2018 all’età di 76 anni.

Patricia Dowdy, 61 anni, che ha lavorato per lui per otto anni, è stata eliminata dal registro infermieristico dal momento che

“non riusciva a fornire gli standard di buona assistenza professionale che ci aspettiamo. E che il professor Hawking meritava”.

Queste le motivazioni della radiazione da parte dell’NMC.

Dowdy è stata sospesa per 18 mesi nel 2016 sulla base di accuse di maltrattamenti su Hawking, qualifiche errate, cattiva condotta finanziaria, disonestà e mancata collaborazione con NMC.

Matthew McClelland, il direttore di NMC, ha detto che a Dowdy non sarà più permesso di praticare la professione di infermiera.

“Come giustamente il pubblico si aspetta, in casi gravi come questo, dove un’infermiera ha fallito nel suo dovere di diligenza, e non è stata in grado di dimostrare al gruppo di aver imparato dai propri errori. ed essersi redenta per esercitare la sua professione, agiremo “

ha detto McClelland.

“Come risultato del verdetto, gli altri non dovranno passare attraverso ciò che ha sofferto questo individuo”

ha detto un portavoce della famiglia Hawking. Ringraziando anche l’NMC “per la loro approfondita investigazione“.