morbillo

Le persone che sono passate per l’Aeroporto Internazionale di Los Angeles il mese scorso potrebbero essere state infettate dal morbillo, riporta il dipartimento della sanità pubblica della contea di Los Angeles. Una persona infetta è arrivata all’aeroporto a bordo del voloChina Eastern 583” presso il Terminal B dell’Aeroporto Internazionale Tom Bradley, al Gate 133, la mattina del 21 febbraio.

 

Da dove è partita l’emergenza?

Lo sventurato viaggiatore ha effettuato una breve sosta prima di prendere il volo “Delta 5705” dal Terminal 3 , Gate 32. I funzionari della sanità hanno avvertito chiunque si trovasse al Terminal B o al Terminal 3 del volo Delta del 21 febbraio che avrebbe potuto essere esposto al morbillo.

morbillo

Il dipartimento della salute della contea, che ha appreso i dettagli del caso solo il 7 marzo, ha rassicurato i viaggiatori, dichiarando che non vi è alcun rischio noto di morbillo presso l’Aeroporto di Los Angeles perché il periodo di possibile esposizione al virus è passato. I sintomi del morbillo comprendono febbre, tosse, mal di gola e un’eruzione cutanea che si diffonde in tutto il corpo.

 

Le stime sono preoccupanti

Il morbillo è così contagioso che il 90% delle persone non vaccinate che entrano in contatto con una persona infetta può contrarre il virus, secondo i Centri per il Controllo e la Prevenzione delle malattie. “Se qualcuno si dovesse rendere conto di essere stato esposto al morbillo o si ha la certezza di averlo contratto, contatti immediatamente il proprio medico“, ha detto in una dichiarazione Muntu Davis, responsabile sanitario della contea di Los Angeles.

morbillo

Il CDC (Center for Disease Control and Prevention) sta monitorando i casi di morbillo in 12 stati e ha fin’ora individuato sei focolai. Nella contea di Clark, Washington sono stati confermati 70 casi di morbillo, per lo più bambini non vaccinati. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità le persone che scelgono di non vaccinare sono diventate una minaccia per la salute globale e il CDC ha infatti constatato che il numero di bambini fino ai 2 anni che non vengono vaccinati è in aumento.