iss

Due astronauti dell’ISS, insieme a un cosmonauta russo, hanno rischiato di saltare ieri nel Soyuz MS-12. Prima di raggiungere il satellite a bassa orbita terrestre.

Nick Hague e il suo collega russo Alexey Ovchinin erano anche sul razzo quando ha funzionato male a mezz’aria l’11 ottobre. Questa volta, hanno lasciato con successo il cosmodromo russo di Baikonur in Kazakistan. Insieme all’astronauta statunitense Christina Koch.

Il video è stato rapidamente condiviso su YouTube, dove l’autore del caricamento ha chiesto se poteva essere un UFO o un satellite. Tuttavia, non c’è stata alcuna conferma ufficiale. Si tratta del primo volo del Sig. Hague e del signor Ovchinin dal lancio abortito lo scorso ottobre.

In quel momento, il razzo fu costretto a fare un atterraggio di emergenza due minuti dopo il decollo, perché un sensore era stato danneggiato mentre era in costruzione.

 

ISS, il razzo veniva dato in buone condizioni

Il filmato dal vivo ha mostrato che gli uomini venivano scossi violentemente dal razzo vibrante mentre si rompeva durante il volo.

Il sistema di fuga di emergenza del razzo è stato attivato e la capsula dell’equipaggio si è staccata dal resto del veicolo spaziale. È atterrato centinaia di chilometri a nord-est del lancio dal sito di Baikanour. Scatenando una grande missione di salvataggio. Entrambi gli uomini sono rimasti per fortuna illesi.

Il signor Ovchinin, 47 anni, ha detto ai giornalisti prima dell’ultimo lancio che il razzo era ora in buone condizioni. Anche se un piccolo errore era stato scoperto durante i suoi ultimi controlli martedì.

Di conseguenza, alcuni componenti dovevano essere sostituiti. “Non ci sono problemi“, ha detto ai giornalisti. Il signor Hague, 43 anni, ha aggiunto che era “sicuro al 100% nel razzo e nell’astronave“.