metallo

Non bastavano i robot auto-sufficienti a rievocare la fortunata serie cinematografica Terminator. Una nuova serie di metalli liquidi che hanno applicazioni nella robotica morbida, rievocano in particolare il secondo episodio della serie. Quando il cyborg interpretato da Schwarzenegger diventa buono e affronta un cyborg capace di modellare il metallo di cui è formato.

Secondo i ricercatori, i metalli liquidi sperimentali come il gallio e altre leghe, quando integrati con nichel o ferro, sono in grado di flettersi e modellarsi in forme con l’uso di magneti. Proprio come l’iconico cattivo del cinema, T-1000 di “The Terminator 2: Giorno del giudizio.

Mentre altri metalli di questo tipo sono stati sviluppati, hanno sostenuto due principali inconvenienti.

 

Ideato metallo estendibile come in Terminator 2

Innanzitutto, le sostanze precedenti potevano solo allungarsi orizzontalmente a causa della loro elevata tensione superficiale, rendendole fortemente limitate in termini di mobilità.

In secondo luogo, le sostanze precedenti potevano essere manipolate solo quando completamente immerse nell’acqua. Se rimossi dal liquido, le sostanze si sono trasformate in un tipo di pasta, dicono i ricercatori.

Nuovi progressi, tuttavia, hanno fatto passi da gigante nella risoluzione di questi due problemi. Aggiungendo ferro e nichel al gallio e una lega di stagno immersa nell’acido cloridrico, i ricercatori dicono che sono stati in grado di ridurre drasticamente la tensione superficiale.

E successivamente allungare il materiale fino a quattro volte la sua lunghezza di riposo.

Il materiale, testato mentre era immerso nel liquido, mostrava anche la conduttività collegando due elettrodi e accendendo una lampadina a LED.