scavi dinosauri

Il Museo di Storia Naturale sta intraprendendo il suo primo grande scavo oltreoceano dagli anni ’80. Nella speranza di scoprire nuovi dinosauri dell’era Giurassica.

Il progetto, intitolato Mission Jurassic, che scaverà un miglio quadrato di terra nel Wyoming, negli Stati Uniti, coinvolgerà una squadra del Museo di Storia Naturale. Il quale lavorerà a fianco degli scienziati del Children’s Museum di Indianapolis. E del Naturalis Biodiversity Center di Leida, dei Paesi Bassi.

Gli scavi inizieranno quest’estate. Ma gli scavi iniziali hanno già scoperto le ossa di due giganti dinosauri, che sembrano appartenere ad un Brachiosauro lungo 24 metri e diplodoco lungo 30 metri.

 

In cosa consiste scavo

Quasi 600 ossa fossilizzate, del peso di circa 5,4 tonnellate, sono state raccolte negli ultimi due anni di lavoro preliminare sul campo, sebbene sia stata esplorata solo una parte del sito. La regione, nota come Jurassic Mile, è nota per essere ricca di dinosauri e fossili di pesci del Giurassico, piste e piante fossili, fino a 150 milioni di anni.

Il Prof Paul Barrett, senior specialista di dinosauri presso il Museo di storia naturale, ha dichiarato:

“Questo è il momento in cui abbiamo un sacco di dinosauri iconici, come il brachiosauro, il diplodoco e lo stegosauro. Una delle ragioni per cui è eccitante è che questo insieme di rocce è stato esplorato molto meno per i fossili [rispetto ad altre aree negli Stati Uniti]. Ci sono alcune indicazioni che ci sono diversi dinosauri lì”.

Barrett ha detto che la scoperta di un nuovo esemplare di brachiosauro sarebbe particolarmente interessante perché la maggior parte dei fossili esistenti sono frammentari.

Per scavare completamente un grande fossile di dinosauro, il brachiosauro potrebbe crescere fino a 25 metri di lunghezza e 13 metri di altezza.

Probabilmente ci vorranno un paio di anni, ha detto Barrett.