Nelle scorse ore l’azienda della mela morsicata si è scusata pubblicamente con i possessori di MacBook Pro e MacBook Air per i problemi della tastiera a farfalla. Per chi non lo sapesse, le tastiere con tasti a farfalla sono state introdotte da Apple nel 2015 con il primo MacBook. Successivamente, l’azienda ha deciso di adottarle anche su MacBook Pro e Air. Nonostante queste siano arrivate alla terza generazione continuano a dare problemi.

La storia delle tastiere a farfalla di Apple è sempre stata segnata da problemi. Nonostante l’azienda le proponga come rivoluzionarie, queste risultano essere spesso poco accurate. Con il tempo i tasti si induriscono e, alcuni, smettono di funzionare del tutto. Una cosa del genere per un prodotto dal costo molto elevato è inammissibile. Apple ha presentato una terza generazione della tastiera per mettere fine ai problemi. Pare però che questi non si siano risolti.

Apple: scuse pubbliche per i possessori di MacBook

L’azienda della mela morsicata ha avviato da qualche tempo un programma di riparazione per le tastiere di prima e seconda generazione. Stiamo parlando di quelle presenti su tutti i MacBook Pro a partire dal 2016 fino al 2018. L’azienda ha deciso di avviare questo programma dopo che numerosi utenti si sono lamentati della scarsa affidabilità delle tastiere. Negli ultimi tempi, anche i possessori di MacBook con tastiere di terza generazione stanno lamentando gli stessi problemi.

Dopo un primo periodo di silenzio dell’azienda, Apple ha deciso di fare delle scuse pubbliche nei confronti degli utenti che stanno riscontrando i problemi. Questa ha affermato che i clienti che stanno avendo problemi sono pochi rispetto a quelli che hanno avuto problemi con le generazioni precedenti. Per il momento la casa non ha deciso di introdurre le tastiere di terza generazione nel programma di riparazione gratuita. Restate in attesa per ulteriori aggiornamenti a riguardo.