matematica

La matematica non piace a tanti. E lo dimostra il fatto che buona parte degli studenti preferisca iscriversi alle facoltà universitarie umanistiche anziché a quelle ingegneristiche.

La matematica in molti mette addirittura ansia, per cause anche esogene a quelle prettamente scolastiche.

Se vi sentite a disagio per questa ansia da matematica, dovete però sapere che questo malessere esista davvero. A confermarlo sono i ricercatori dell’Università di Cambridge.

 

La matematica mette ansia: la ricerca che lo conferma

I ricercatori hanno coinvolto 2.700 studenti inglesi e italiani con domande per comprendere quale fosse il loro livello di ansia legato alla matematica e alla performance generale.

Dalle risposte dei 1000 allievi italiani intervistati è emerso che le bambine e le ragazze presentano livelli più alti di ansia. Questa differenza potrebbe riflettere anche la presenza di stereotipi di genere che tuttora persistono nella nostra cultura.

Tali stereotipi, che non hanno alcun fondamento scientifico, vedono le donne come meno abili nella matematica.

Dalla ricerca è anche emerso che a patire questo malessere non siano solo quelli che prendono voti bassi in questa materia, ma anche quelli con abilità elevate che riescono a ottenere punteggi alti nei test in questa materia.

A spiegare questo fenomeno è Amy Devine, co-autrice della ricerca:

“Dato che questi bambini sono bravi nei compiti, si rischia fortemente che la loro ansia da matematica passi inosservata a insegnanti e genitori. Che potrebbero prestare attenzione soltanto alla performance scolastica e non ai fattori emozionali”.

Pertanto, anche quelli più bravi finiscono per non iscriversi a quelle scientifiche.