apple watch

Il nuovo Apple Watch Series 4 presenta una serie di sensori che permettono di estrapolare diversi dati biometrici. Nonostante ciò, ad oggi, il noto smartwatch del colosso di Cupertino non presenta un sistema di sblocco biometrico. Molto presto potrebbe essere introdotto. A confermarlo è un brevetto pubblicato dall’azienda stessa.

Tutti i prodotti Apple hanno oramai un sistema di sblocco biometrico. L’unico a non possederne, paradossalmente, è il noto orologio tecnologico dell’azienda. Nelle scorse ore il colosso di Cupertino ha pubblicato un brevetto che mostra come il problema potrebbe essere risolto. Andiamo a scoprire di cosa si tratta.

 

Apple Watch: ecco cosa mostra il nuovo brevetto

Sembra che l’azienda della mela morsicata sia al lavoro su una nuova tecnologia da portare all’interno del suo smartwatch. Nel brevetto presentato nelle scorse ore si parla dell’introduzione di una particolare gamma di sensori in grado di rilevare parametri biometrici. Da come è possibile vedere, pare che questi sensori serviranno a scansionare le vene e la cute degli utenti.

Dobbiamo dire che si tratta sicuramente di un brevetto molto interessante. Se Apple riuscisse a sviluppare questa particolare tecnologia, tutti noi potremmo sbloccare il nostro smartwartch semplicemente poggiandolo sul polso. Ricordiamo che la tecnologia di scansione delle vene non è nuova in casa Apple. Da tempo si vocifera in merito all’introduzione di questa sui futuri iPhone. Ovviamente, trattandosi di brevetti, non sappiamo se il colosso di Cupertino avrà intenzione di portarli a termine. Restate in attesa per ulteriori aggiornamenti a riguardo.