Apple AirPods tear down

Apple questa volta ha toppato. E’ questo ciò che hanno pensato gli esperti dei tear down quando hanno messo le mani sui nuovi auricolari wireless della mela morsicata. Oramai è una sorta di rituale, ogni qual volta esce un prodotto del colosso di Cupertino, il team di iFixit lo smonta al fine di verificarne il grado di riparabilità. Gli AirPods 2 non se la sono cavata per niente bene.

Ebbene sì, pare che i nuovi auricolari wireless dell’azienda della mela morsicata si siano aggiudicati un bel zero per quanto riguarda la loro riparabilità. Stando a quanto dichiarato dal team, Apple avrebbe potuto attuare diverse mosse che avrebbero permesso di riparare il prodotto molto facilmente.

 

Apple AirPods 2: zero in pagella per la riparabilità

Il problema dei nuovi auricolari wireless della mela morsicata è che questi non possono essere smontati senza essere distrutti. Ebbene sì, pare che non ci sia nessun modo per esaminare le componenti degli auricolari, o del case di ricarica, senza che questi vengano rotti. Di conseguenza, nessuno può mettere le mani sul prodotto per ripararlo se non Apple stessa sostituendolo con uno nuovo.

Stando alle analisi dei componenti interni, questi, risultano essere esattamente gli stessi di quelli della generazione precedente. L’unica differenza risiede nel chip, che questa volta è un W1 con Bluetooth 5.0. Tutto ciò non è altro che la conferma del fatto che le migliorie del nuovo modello sono esclusivamente dovute ad esso e a null’altro. Restate in attesa per ulteriori aggiornamenti.