Alla fine del 2016, Apple ha annunciato gli smartphone iPhone 7 e iPhone 7 Plus. La prima azienda senza un jack per cuffie dedicato. Allo stesso tempo, la società ha annunciato AirPods, che rappresentava il punto di vista di Apple sugli auricolari wireless.

Nonostante alcuni degli strizzacervelli attorno alla rimozione del jack per cuffie negli smartphone della serie 7 di iPhone, questi dispositivi hanno guidato un ciclo di prodotti di successo per Apple. Con le spedizioni di unità iPhone in aumento del 2% e le entrate di iPhone in crescita del 3%.

Gli AirPods, tuttavia, non sono stati solo un successo: probabilmente stavano cambiando il gioco. Le vendite di AirPods sono cresciute a un ritmo incredibile. E sono state determinanti nel guidare la rapida crescita del segmento di prodotti indossabili, casa e accessori dell’azienda. Lo scorso trimestre è cresciuto del 33% su base annua a oltre $ 7,3 miliardi.

Naturalmente, il successo degli AirPod di Apple ha inevitabilmente generato un’orda di dispositivi concorrenti da parte di tutti. Inclusi specialisti dell’audio e altri produttori di dispositivi.

E secondo un rapporto, Apple, sebbene goda ancora di una quota dominante del mercato, ha perso parte dello scorso trimestre. Ecco perché gli investitori non dovrebbero tuttavia preoccuparsi.

Il fenomeno che stiamo vedendo giocare per Apple negli auricolari wireless è esattamente quello che stiamo vedendo nel mercato degli smartwatch. Come forse avete sentito, la quota di Apple nel mercato degli smartwatch è diminuita drasticamente nel 2018 rispetto ai livelli del 2017.

Allo stesso tempo, Apple continua a registrare una forte crescita per il segmento wearables, home e accessori. Mentre Apple Watch continua a registrare una crescita impressionante delle unità e dei ricavi.

Quello che sta accadendo con Apple Watch è che il mercato globale sta crescendo drammaticamente e Apple continua a crescere rapidamente all’interno di quel mercato in crescita. La stessa identica cosa sembra accadere negli auricolari wireless.

 

Apple perde quote di mercato sugli airpods in quanto ha lanciato una nuova tendenza

Apple sta perdendo quote di mercato perché anche se gode di una robusta crescita delle vendite in quel mercato, il mercato stesso continua a gonfiarsi. Vale anche la pena di pensarlo da un’altra prospettiva. C’è già un mercato molto vasto per gli auricolari in generale. Ma una grande porzione di quel mercato consisteva di auricolari cablati.

È probabile che le preferenze dei consumatori continuino a spostarsi verso gli auricolari wireless, il che incoraggerà naturalmente i leader nel mercato degli auricolari cablati a produrre prodotti wireless. Così come i produttori di auricolari cablati iniziano a offrire prodotti wireless, il mercato wireless si espande naturalmente.

E dal momento che quei lettori cablati sono già affermati, sono destinati a portare molti dei loro clienti nel mondo wireless, riducendo la quota di mercato di Apple. Ma questo non riflette in modo negativo l’esecuzione di Apple rispetto ai suoi prodotti AirPods.

Se non altro, mostra che il resto del settore sta lavorando febbrilmente per raggiungere Apple, che ha avuto la preveggenza di costruire una linea di prodotti AirPods prima di chiunque altro.