huawei p30 pro

Huawei P30 Pro colpisce immediatamente per la sua vasta gamma di finiture sfumate. Che sembrano essere un’espansione del colore incredibilmente popolare del crepuscolo che ha debuttato per la prima volta sul P20 Pro.

P30 Pro è disponibile nei colori pearl white, breathing crystal, black, aurora e amber sunrise che sembrano meravigliosi.

Vanta poi un display AMOLED da 6,47 pollici. Il pannello segna un notevole aumento di dimensioni dal P20 Pro che è arrivato con uno schermo da 6,1 pollici. Inoltre, il display stesso ha lati curvi a differenza del suo predecessore. Una piccola tacca circolare è presente nella parte superiore del dispositivo che ospita il sensore selfie da 32 megapixel del telefono.

Sfortunatamente, la piccola tacca significa che il telefono non impiega alcun tipo di scansione facciale 3D. Affidandosi invece alla scansione bidimensionale che è rinomata per essere meno sicura.

Nella parte superiore dell’hardware non è presente alcuna griglia dell’altoparlante. Mentre Huawei ha optato per fare parte dello schermo nella parte superiore della funzione telefono come auricolare.

Vale anche la pena notare che la risoluzione del display del P30 Pro è 1080p e non 1440p come è presente su Huawei Mate 20 Pro.

Ma la risoluzione sarà sicuramente una delusione per coloro che guardano una varietà di video con una qualità superiore.

Proprio come il Mate 20 Pro, il P30 Pro è dotato di un lettore di impronte digitali in-display che sfrutta la tecnologia ottica. Ciò significa che quando l’utente preme il dito sul pannello deve accendersi per scansionarlo.

Vale la pena notare che la tecnologia ottica è considerata meno sicura e accurata rispetto ai metodi ultrasonici sfruttati da simili del Samsung Galaxy S10.

Ma, Huawei ha insistito sul fatto che il lettore ottico all’interno della P30 Pro è una versione migliorata di quella vista in Mate 20 Pro. In effetti, l’azienda ha dichiarato che il nuovo scanner dovrebbe essere più veloce e più affidabile nel complesso.

Huawei P30 Pro sfoggia un nuovo design di tipo industriale.  Poiché nella parte superiore di P30 Pro non è presente alcuna griglia dell’altoparlante, significa che l’audio dell’hardware viene trasmesso solo attraverso un singolo altoparlante situato nella parte inferiore del dispositivo.

L’upgrade più consistente del P30 Pro si presenta sotto forma del suo nuovo sistema quad-camera. Il telefono di Huawei è dotato di un sensore principale da 40 megapixel che l’azienda chiama il suo obiettivo “super spettro“.

Questo è accompagnato da un sistema ultra-wide da 20 megapixel che offre un campo visivo di 120 gradi e un sensore del tempo di volo (TOF).

Tuttavia, il nuovo dispositivo di fotocamera più notevole offerto dalla P30 Pro è il suo obiettivo zoom periscopio da 8 megapixel che offre uno zoom ottico x5.

Il teleobiettivo è evidente per la sua forma quadrata grazie al prisma alloggiato all’interno. Oltre al suo zoom ottico x5 , P30 Pro è anche in grado di fornire uno zoom ibrido di 10x prodotto da tutti i sensori del telefono che lavorano insieme. Inoltre, il nuovo telefono cinese è anche in grado di ottenere uno zoom digitale 50x impressionante.

In poche parole, la P30 Pro non solo incoraggia i proprietari a sperimentare con la sua funzionalità di zoom, ma sorprende costantemente con la qualità che offre.

Quando Pixel 3 ha lanciato la sua modalità Night Sight (che permette foto eccellenti al buio) ha detronizzato il P20 Pro come il miglior smartphone sul mercato per la fotografia in condizioni di scarsa illuminazione.

 

Huawei P30 Pro prezzi

Ecco i prezzi di lancio di questo smartphone:

• P30 Pro, 8GB RAM and 128GB storage – €999

• P30 Pro, 8GB RAM and 256GB storage – €1,099

• P30 Pro, 8GB RAM and 512GB storage – €1,249