stampa3d

Una nuova serie di tecnologie di costruzione innovative presentate di recente da una startup con sede a Austin potrebbe dare alle persone di tutto il mondo case sicure e a prezzi contenuti, costruite con un nuovo tipo di materiale da costruzione e una stampante 3D.

stampa3d

La società, chiamata Icon, ha recentemente mostrato la sua ultima creazione: una piccola casa costruita in collaborazione con un ente no profit chiamato New Story che è la prova concreta di come sia possibile costruire una casa di oltre 100 metri quadrati completamente attrezzata a prezzi infinitamente più bassi rispetto ad una struttura normale.

 

Il futuro dell’edilizia: “lavacrete”

Il prototipo realizzato con New Story, un’organizzazione senza scopo di lucro il cui obiettivo è la ricerca e la progettazione di innovazioni per il settore abitativo, è la prima casa completamente stampata in 3D negli Stati Uniti. L’azienda prevede di iniziare a costruire questo tipo di case in tutto il mondo già da quest’anno.

stampa3d

Ma a fare la fortuna di queste aziende è soprattutto un rivoluzionario materiale da costruzione che consente a Icon di costruire rapidamente case a prezzi accessibili. Si chiama “lavacrete, ed è un nuovo materiale simile alla malta che l’azienda ha impiegato per “stampare” le case sul posto. L’azienda assicura che questo materiale ha superato tutti i test strutturali previsti a norma di legge.

 

Una stampante 3D unica nel suo genere

L’altro asso nella manica di Icon è una versatile stampante 3D che hanno soprannominato “Vulcan II“. Questa incredibile stampante funziona tramite un sistema che svolge funzioni di monitoraggio remoto e miscelazione, pompaggio e consegna di materiali in maniera quasi del tutto automatizzata.

stampa3d

“I metodi di costruzione convenzionali sono soggetti a molti inconvenienti che abbiamo dato per scontati così a lungo da non aver mai pensato ad un’alternativa“, spiega Jason Ballard, co-fondatore di Icon. “Con la stampa 3D non si hanno solo sprechi quasi nulli, ma anche velocità, un piano di lavoro molto più ampio e un deciso passo in avanti in termini di sostenibilità“.