Secondo alcune indagini negli Stati Uniti, diversi milioni di persone hanno dichiarato di seguire una dieta priva di glutine anche se non sono stati diagnosticati come celiaci.

Anche in Svezia c’è un grande interesse per questo tipo di dieta e molte persone dicono di sentirsi più sani se mangiano cibi gluten free. Non c’è dubbio che, per chi ha problemi di celiachia, vada rimosso. Il trattamento per la condizione consiste in una dieta rigorosamente priva di glutine.

Ma ciò non significa che sia meglio per tutti mangiare cibi che non lo contengano. Per garantire l’accuratezza dei test medici necessari per diagnosticare l’intolleranza al glutine, sia necessario avere ancora il glutine nella dieta.

“se sospetti di avere una malattia celiaca, dovresti sottoporti a test prima di interrompere il consumo di glutine”

a dirlo è Jonas F. Ludvigsson, professore di E Medical Epidemiology and Biostatistics al Karolinska Institutet and paediatrician dlla Örebro University Hospital.

“Ma se sei già stato testato e l’intolleranza è stata esclusa, puoi ridurre l’assunzione di pane se ti senti meglio. In questa situazione, non capita spesso che le persone non possano mangiare il pane, è che si sentono meglio se ne mangiano meno. Nello stesso modo in cui non si sentono male se mangiano grandi quantità di cibi grassi, cipolle o piselli zuppa.”

Gli alimenti senza glutine sono generalmente più costosi. E, soprattutto al di fuori dei paesi nordici, contengono anche più grassi e zuccheri per compensare la differenza di consistenza in sua assenza.

“Gli alimenti privi di glutine sono più sani se si sostituisce un pezzo di torta normale con una mela, ma non se si sostituisce un pezzo di torta normale con un pezzo di torta senza glutine”

conclude Ludvigsson.

Dunque, privatevi del glutine solo se siete davvero celiaci.