Epic Games ha rilasciato la scorsa settimana uno degli aggiornamenti meno apprezzati della storia di Fortnite. Stiamo parlando della release 8.20 rilasciata mercoledì scorso. Questa, oltre a portare alcune aggiunte all’interno del videogame, ha anche modificato la meccanica di gioco. Ciò ha portato molti fan e numerosi streamer a sbottare contro l’azienda.

Nelle scorse ore Epic Games ha reso disponibili le sfide della settimana 6 di Fortnite. Peccato, però, che a giocarle saranno davvero in pochi in quando la maggior parte della community è infuriata. Anche il più noto streamer di Fortnite, Ninja, ha sbottato nei confronti di Epic Games. Questo ha lasciato il videogioco finchè la situazione non verrà risolta.

 

Fortnite: cosa sta accadendo al fenomeno videoludico?

Se seguite un minimo il mondo di Fortnite sapete cosa sta accadendo. Parliamo di una vera e propria ribellione generale. “revert” è questo ciò che si legge nei commenti sotto gli ultimi post pubblicati su twitter dall’account principale del battle royale. Altro non è che la richiesta dei fan di riportare all’interno del gioco la feature che fa guadagnare 50 punti vita/scudo ad ogni eliminazione. Sembra che i neanche i pro player non abbiano apprezzato la mossa di Epic Games.

Negli scorsi giorni, Ninja si è scagliato più volte contro Epic Games accusandola di aver fatto un cattivo lavoro con il suo ultimo aggiornamento 8.20. Non si parla solo della situazione “revert” ma anche di altri piccoli problemi che hanno reso il gameplay davvero insopportabile. In preda alla rabbia, il noto streamer ha deciso di prendersi una pausa dal gioco di Epic Games finchè la situazione non verrà risolta. Ora non aspettiamo altro che un riscontro da parte dell’azienda. Restate in attesa per ulteriori aggiornamenti a riguardo.