marte-eclissi-lune-nasa

Sulla Terra sappiamo benissimo cosa succede quando la nostra Luna passa davanti al Sole, mentre ovviamente non siamo abituati al fenomeno simile che avviene su Marte. Simile in quanto a differenza del nostro, il pianeta rosso presenta ben due lune ovvero Phobos e Deimos le quali sono state immortalate dal rover Curiosity mentre passavano davanti alla nostra tanto cara stella.

Il rover della NASA è arrivato su Marte nel 2012, praticamente 7 anni fa, e tra i tanti gadget che si porta appresso ci sono anche dei filtri che gli consentono di fissare direttamente il sole. Non serve dire che i filtri sono per la telecamera montata a bordo, la Mastcam, la quale è riuscita a catturare i fenomeni sopracitati.

 

Il passaggio di Phobos e di Deimos

Il passaggio della prima è avvenuto il 26 marzo appena passato mentre la seconda è passata una dozzina di giorni prima, il 17 marzo. Per via delle dimensioni ridotto di entrambe, rispettivamente il diametro nel punto massimo è di 11,5 e 2,3 chilometri, non possono essere considerate eclissi complete. Nel caso di Phobos viene definita eclissi anulare mentre per Deimos il termine corretto è transito.

Tra Spirit, Opportunity e Curiosity gli avvistamenti di tali fenomeni sono stati abbastanza frequenti tanto che finora la conta arriva a 40 per la luna più grossa, ma solo 8 di quella più piccola. L’analisi di questi movimenti è importante per gli scienziati in quanto servono a comprendere la loro orbita che al momento presenta ancora qualche incertezza. Altre osservazioni saranno quindi necessarie per capire definitivamente il movimento che le due rocce spaziali compiono.