diabete

La cannella potrebbe essere un valido aiuto per regolare la glicemia aiutando così a mantenere sotto controllo il diabete.

Diabete è in realtà un termine che identifica un gruppo di patologie con caratteristiche e sintomi simili, caratterizzate da abbondante produzione di urina, abbondante ingestione di acqua e fame eccessiva. Il termine è comunemente usato per indicare una malattia cronica, inquadrabile nel gruppo delle patologie note come diabete mellito, caratterizzata da un’alta concentrazione di glucosio nel sangue, che viene a sua volta causata da una carenza (assoluta o relativa) di insulina nell’organismo umano, un ormone che diminuisce la concentrazione di glucosio nel sangue.

Si tratta di una delle malattie più diffuse al mondo che può essere mantenuta sotto controllo con una dieta sana, corretta e bilanciata, ma che richiede comunque un controllo medico specifico, quanto opportuno.

 

La cannella: un aiuto per la nostra salute

Tra gli alimenti che maggiormente portano beneficio ai pazienti diabetici, la cannella è di grande aiuto nel controllo della glicemia, aiutando a ridurre i disturbi legati a questa patologia. Si tratta infatti di una spezia di cui sono note le capacità di abbassare glicemia e pressione sanguigna, particolarmente indicata quindi per chi soffre di diabete di tipo 2.

La cannella sembrerebbe infatti in grado di rallentare il processo di assimilazione, riducendo quindi i picchi glicemici immediatamente dopo i pasti. Le proprietà ipotensive e ipoglicemiche della cannella, sono dovute al polifenolo MHCP, contenuto in questa spezia, che stimola i recettori dell’insulina.

Inoltre la cannella contiene molte vitamine e e minerali utili per il nostro organismo e può essere di aiuto anche per coloro che hanno intrapreso una cura dimagrante, in quanto migliora la digestione e previene gli attacchi di fame. È anche indicata per stati di nausea ed indigestione.

La si può consumare sia come infuso, anche insieme allo zenzero, che aggiunta in polvere a tè, caffè, tisane e latte, per aggiungere quel pizzico di sapore in più senza aggiungere zucchero.

Come tutte le spezie però va usata nel giusto modo e nelle giuste dosi, gli eccessi non sono mai positivi. Rimane comunque opportuno quando si tratta della propria salute, rivolgersi al medico per ottenere le corrette indicazioni.