pixel

Per la seconda volta in due settimane, il sito Web di Google ha apparentemente confermato il nome di un nuovo prodotto – in questo caso, l’imminente versione lite del Pixel 3. Sembra che il nuovo telefono verrà ufficialmente chiamatoPixel 3a“, in base agli screenshot acquisiti sulla pagina del Google Store che troverete più in basso.

 

Ed è subito hype

Mentre Google ha già rimosso la pagina che mostra il “nuovo” telefono, il danno (se è possibile chiamare l’hype nei confronti del nuovo dispositivo un “danno”) sembra essere fatto. In realtà, 9to5Google segnala che il sito Web ha anche mostrato i riferimenti al Nest Hub Max precedentemente estratto, nonché ad Hub Nest, prima che venisse rimosso.

pixel

Né la pagina effettiva di Pixel 3a, né una nuova paginaCompare phones“, erano attive al momento della verifica, quindi questa leak ha solo confermato il nome del telefono per ora.

Detto questo, il nome era praticamente l’unico dettaglio di questi telefoni che necessitava di qualche tipo di conferma ufficiale – prima di oggi, un Redditor ha portato alla luce una raccolta di dati dalla Play Console di Google, praticamente con l’intero foglio delle specifiche dei due nuovi telefoni, nome in codice “bonito” e “sargo“.

 

Potremmo sapere qualcosa di più anche a breve

Dovrebbero uscire in varie dimensioni, da 5,6 pollici e 6,0 pollici, con display OLED a 1080p, processori Snapdragon 670, telecamere posteriori da 12 megapixel – e probabilmente il ritorno del jack per cuffie da 3,5 mm ad almeno uno dei due telefoni, secondo le foto che sono trapelate sul blog tecnologico russo Rozetked lo scorso novembre. Il nome “Pixel 3a XL” è apparso in precedenza nel codice beta di Android Q, come rilevato dagli sviluppatori XDA.

pixel

Il dettaglio più interessante che è emerso questa mattina è stato che i telefoni erano elencati come “esperienze di metà anno”, suggerendo che non dovremmo aspettare fino alla tradizionale finestra di lancio in Ottobre di Google per i dispositivi Pixel, ma potremmo vederli già quest’estate, forse anche alla conferenza degli sviluppatori I/O di Google a maggio.

Il fatto che Google stia già modificando le pagine dei suoi prodotti – in genere uno degli ultimi passaggi prima di un lancio – suggerisce anche che un annuncio potrebbe essere imminente.