HomeCourt è una tecnologia rivoluzionaria che trasforma i giocatori di basket amatoriali in occhi di lince. È un’app che è stata lanciata proprio l’anno scorso utilizzando la visione computerizzata ad alta tecnologia e l’apprendimento automatico per migliorare le capacità di ripresa di un giocatore.

“Oggi se corri, stai usando Apple Watch o Nike Run, ma per il basket che non esisteva”, ha detto Alex Wu, parte del team Nex e uno dei creatori di HomeCourt. “Il primo problema che volevamo risolvere è come aiutare le persone a tracciare facilmente i propri scatti senza dover fare molto del lavoro manuale.”

 

Tutto su iPhone

HomeCourt funziona perché tutto può essere fatto su un iPhone. Non ci sono sensori o attrezzature high-tech necessari. L’app individua chi è la persona, dove si trova il canestro, dove si trova la linea dei tre punti. HomeCourt è in grado di tracciare scatti fatti e mancati insieme a statistiche avanzate come angolo di lancio, tempo di reazione, salto verticale e angolo della gamba. Queste sono statistiche delle prestazioni che l’occhio nudo non può vedere ma sono importanti per migliorare le proprie capacità di tiro.

HomeCourt

L’app stessa è scaricabile gratuitamente e offre gratuitamente fino a 1.000 scatti al mese. Successivamente, offre un modello di abbonamento in varie tariffe.

Mentre HomeCourt, che è stato lanciato l’anno scorso, non rivelerà quanti utenti ha, la società afferma di tenere traccia di una media di circa 2 milioni di scatti al mese. Ad oggi sono 14 milioni di colpi totali.

 

Sei pronto a migliorare il tuo gioco?

“Siamo nell’era dell’analisi e della tecnologia. Ogni volta che riesci a utilizzarlo solo per aiutarti a migliorare e migliorare, sono pronto a farlo”, ha detto Harris.

HomeCourt

HomeCourt ha il sostegno finanziario della leggenda della NBA in pensione Steve Nash, dell’attuale giocatore NBA Jeremy Lin, dell’ex dirigente NBA Sam Hinkie e dell’attuale proprietario del team Mark Cuban. Nash e David Lee, co-fondatore e CEO di Nex Team, hanno spiegato la tecnologia alla base di HomeCourt in occasione del keynote event di Apple a settembre.

Le applicazioni per questa tecnologia sono diffuse e si estendono ben oltre gli sport. La visione artificiale è una tecnologia ampia che può essere utilizzata in molti campi. “Penso che uno dei casi di utilizzo più diffusi sia la tecnologia dell’auto a guida automatica, la possibilità di utilizzare la visione artificiale per percepire anche cose diverse”, ha affermato Wu.