pianta-estinzione-drone-ibisco

Il nome scientifico è Hibiscadelphus woodii e se volte invece un nome più facile da ricordare allora cascate male visto è originare delle Hawaii è nota anche come Wood’s hau kuahiwi. Da diverso tempo si pensava che questa pianta fosse estinta, giusto per ricordare che non gli animali rischiano di sparire dal nostro pianeta, ma evidentemente non è stato così. Tale specie è solamente rimasta nascosta e nessuno l’avrebbe trovata se dei droni non l’avessero avvistata fortuitamente.

La scoperta è stata fatta un team di ricercatori botanici i quali sono in forze al National Botanical Garden di Kauai, una delle isole dello stato statunitense. Tali esperti stavano monitorando la particolare biodiversità di una particolare zona dell’isola appena citata ovvero la Kalalau Valley. Si tratta di una zona remota e inaccessibile agli umani, ma anche alle capre in quanto potrebbe rovinare l’ecosistema. Questo divieto ha costretto a portare avanti le ricerche con droni e questo ha permesso la scoperta di tre piante di Hibiscadelphus woodii.

 

Una pianta risorta dall’estinzione

La piante risulta essere imparentata con l’ibisco, come il nome scientifico suggerisce d’altro canto. Presenta un piccolo arbusto da cui germogliano dei fiori gialli che più invecchiano più tendono al viola. Prima della scomparsa erano stati tentati diversi metodi per non perderla come innesti e impollinazione incrociata, ma come si può ben intuire nessuno di questi ha avuto successo.

Oltre ad essere una buona notizia per gli amanti della natura si tratta anche di un altro successo da attribuire ai droni che prima di essere stata una moda passeggera da grande pubblico si è rivelata utilissima in molti altri campi. Sanità, sicurezza, ricerca, il loro utilizzo è limitato solamente dalla mente di chi ci sta dietro.

https://youtu.be/vLqDmrF9ruM