esercizio

L’esercizio fisico regolare potrebbe migliorare la tua forma fisica e mentale e ridurre il rischio di sviluppare demenza, dicono gli scienziati.

Uno studio ha rilevato che le persone che svolgono più attività fisica – anche se sono leggere come solo camminando – rallentano il processo di invecchiamento del cervello e hanno meno probabilità di sviluppare demenza.

 

Una buona notizia per chi si tiene in forma

I risultati sono una buona notizia per le persone che cercano di rimanere in forma ma non sono maratoneti o promettenti del Tour de France.

I ricercatori dicono che tutti gli esercizi, anche se inferiori alle due ore e mezza settimanali raccomandate dal Servizio sanitario nazionale, potrebbero essere sufficienti per migliorare e avere benefici.

esercizio

E ogni ora in più potrebbe cancellare un altro anno di potenziale demenza dall’età cerebrale di qualcuno, suggerisce la ricerca.

Gli scienziati della Boston University hanno studiato i dati di uno studio in corso sulla salute del cuore negli Stati Uniti per approfondire i benefici dell’esercizio.

Hanno scoperto che ogni ora in più di attività fisica in una settimana media corrisponde ad un’età cerebrale di 1,1 anni più giovane.

 

Far lavorare di più il cuore può essere utile

Quindi qualcuno che fa tre ore di allenamento ogni settimana potrebbe, nel tempo, mantenere un cervello efficacemente tre anni più giovane della media della loro età.

Abbiamo appena iniziato a scoprire la relazione tra l’attività fisica e la salute del cervello“, ha affermato la ricercatrice Nicole Spartano.

La ricerca ha mostrato un esercizio a intensità inferiore, a condizione che fosse sufficiente per far lavorare di più cuore, polmoni e muscoli, potrebbe essere utile.

esercizio

Il dott. Spartano ha aggiunto: “Ogni ora aggiuntiva di attività fisica a intensità luminosa è stata associata a volumi cerebrali più elevati, anche tra individui che non rispettavano le attuali linee guida sull’attività fisica.

Questi dati sono coerenti con la nozione che i potenziali benefici dell’attività fisica sull’invecchiamento del cervello possono [accumularsi] a un livello più basso e più raggiungibile di intensità o volume”.

 

Non è chiaro quanto esercizio serva per una protezione “ottimale”

Il team ha detto che non è chiaro quanto esercizio possa essere sufficiente per una protezioneottimale” contro la demenza, ma le persone raccomandate fanno almeno 250 minuti a settimana.

Esistono vari meccanismi attraverso i quali l’esercizio può aiutare il cervello, compreso il miglioramento del flusso sanguigno e l’incoraggiamento di un sonno migliore.

esercizio

In passato studi scientifici hanno rilevato che le persone che praticano regolarmente attività aerobica – quella che si concentra sulla fitness cardiovascolare come la corsa, il nuoto e il ciclismo – hanno più volume in alcune parti del cervello.

 

L’ippocampo è più grande nelle persone in forma

L’ippocampo, che controlla l’apprendimento e le emozioni, e le cortecce temporali prefontali e mediali, che influenzano il pensiero e la memoria, è risultato essere più grande nelle persone più in forma.

esercizio

L’attività fisica spesso migliora anche il sonno delle persone e riduce lo stress, entrambi i quali possono avere effetti positivi sulla salute mentale e sul potere del pensiero.

La ricerca del team di Boston è stata pubblicata sulla rivista JAMA Network Open dall‘American Medical Association.