morbillo

Il morbillo ha appena infranto un triste record mentre si diffonde in tutti gli Stati Uniti, avendo infatti infettato il più alto numero di persone dal 2000 ad oggi. Anche a causa dei sempre più numerosi movimenti anti-vaccinazioni, il virus ha ripreso a diffondersi in maniera incontrollata.

 

Negli Stati Uniti la situazione è molto seria

Si sono infatti registrate circa 695 persone infette in 22 diversi stati, soprattutto a causa dei focolai infettivi divampati a New York e a Washington, secondo una dichiarazione dei Centers for Disease Control and Prevention. “Fermare quest’ondata di morbillo il prima possibile è di fondamentale importanza“, dice il CDC, “più a lungo questi focolai resistono, maggiore sarà la possibilità che il morbillo possa riprendere piede negli Stati Uniti“.

morbillo

Il morbillo, riconoscibile attraverso la comparsa della caratteristica eruzione cutanea, può essere causa di patologie molto serie come polmonite ed edema cerebrale, che possono anche portare alla morte. Il vaccino contro morbillo, parotite e rosolia è oggi considerato sicuro dalla medicina ufficiale e può scongiurare questo tipo di infezioni.

 

Una delle cause è la diffusione dei movimenti “anti-vax”

Il problema è che per molte persone, come i bambini al di sotto di un anno e quelli che non possono essere vaccinati per ragioni mediche, è estremamente importante il fatto che il resto della popolazione sia vaccinato, in modo da impedire la diffusione di un virus che è conosciuto soprattutto per la sua elevata infettività.

morbillo

Se tutti quelli che possono fossero vaccinati, i focolai non sarebbero un problema, dice il CDC; ma quando soggetti affetti da morbillo entrano in contatto con persone non vaccinate, l’epidemia può diventare incontrollabile, basti pensare che uno starnuto può “lanciare” il virus in aria, dove può restare “in agguato“fino a due ore.

 

Sofferenze evitabili, dicono i medici

Il CDC segnala quali cause principali di questa nuova ondata di morbillo l’inadeguatezza di alcuni tipi di vaccino e soprattutto l’aumento della disinformazione in materia. “Alcune organizzazioni stanno deliberatamente diffondendo informazioni inesatte e fuorvianti sui vaccini“, afferma il CDC.

morbillo

Alex Azar, segretario del Dipartimento di Salute e Risorse Umane degli Stati Uniti, ha cercato di tranquillizzare la popolazione con una dichiarazione: “i vaccini contro il morbillo sono tra i prodotti medici più approfonditamente studiati che conosciamo e la loro sicurezza è stata acclarata dopo molti anni di studi“, ha detto. “Con un vaccino sicuro ed efficace che protegge dal morbillo, vedere che molte persone stanno soffrendo di questa infezione è davvero insopportabile. È uno strazio evitabile“.