Le prime indiscrezioni sul Galaxy Note 10 di Samsung parlano di un dispositivo ricco di trovate innovative, tanto nel design quanto a livello tecnico. E in effetti, c’erano tutti i presupposti per fare del Note 10 l’avversario da battere per tutti gli altri produttori, almeno fino ad oggi. La prima brutta notizia relativa al Galaxy Note 10 viene fornita dall’acclamato Samsung Insider Ice Universe, che ha rivelato che il telefono potrebbe non disporre della tecnologia di ricarica rapida della batteria.

 

Un vistoso passo indietro da parte di Samsung

Lo dico, ma non posso aggiungere nient’altro. Ci sarà solo da aspettare“, ha spiegato l’informatore, che corregge il tiro della sua precedente dichiarazione secondo cui il Galaxy Note 10 sarebbe stato dotato di una nuova ricarica rapida da 25 W, imputando l’errore ad un semplice fraintendimento.

samsung

Questa notizia potrebbe essere un vero grattacapo per la casa coreana, dal momento che l’autonomia dei più recenti smartphone della linea Note è diminuita in maniera piuttosto evidente rispetto agli standard a cui Samsung ci aveva abituati, senza considerare che l’attuale velocità di ricarica a 18 W si pone già un gradino più in basso rispetto alle dirette concorrenti.

 

Le interessanti innovazioni potrebbero “indorare la pillola”

Ice Universe rassicura gli appassionati, garantendo che nessuno resterà deluso da ciò che Samsung ha in serbo, ma la notizia di questo passo indietro circa la velocità di ricarica potrebbe abbassare di molto le aspettative del pubblico più attento. Inoltre, ciò potrebbe indisporre ancor più gli interessati se pensiamo che il nuovo Galaxy S10 nella sua versione 5G è già stato equipaggiato con la ricarica da 25 W!

samsung

Nonostante ciò, sembrerebbe che il Galaxy Note 10 abbia ancora qualche asso nella manica. Samsung sta puntando molto su una radicale innovazione del design, che potrebbe riservare alcune piacevoli sorprese: le sue prestazioni supereranno nettamente quelle di S10 e oltre alla funzionalità 5G nativa, Samsung ha da poco annunciato di voler lanciare un modello più piccolo e più economico di Note 10.