acqua-terra-origine

L’acqua oltre ad essere essenziale per la vita sulla Terra è una delle risorse naturali più preziose. E considerando il modo in cui si è formato il nostro pianeta, è sorprendente la quantità di essa che ancora è presente sulla sua superficie.

Gli scienziati hanno a lungo discusso sull’origine dell’acqua della Terra. Una recente teoria suggerisce che potrebbe essere stata portata da un asteroide. Un’altra che essa fosse già presente all’interno delle rocce del mantello terrestre e fu gradualmente rilasciata in superficie tramite i vulcani.

 

La missione Hayabusa

Grazie alla missione giapponese ora gli scienziati dispongono di nuove prove a supporto della prima delle due teorie. L’astronave ha riportato sulla Terra un prezioso carico di granelli raccolti dall’asteroide 25143 Itokawa nel 2010. I ricercatori hanno immediatamente analizzato due dei grani alla ricerca di tracce d’acqua.

Utilizzando una microsonda ionica, gli scienziati hanno bombardato i campioni con un fascio di ioni per analizzare la composizione della sua superficie. Ma le dimensioni dei grani, meno di 40 micron, o un milionesimo di metro, non hanno reso facile le analisi. Dopo che la microsonda è riuscita ad identificare i minerali all’interno ci ciascun grano, gli scienziati hanno identificato un silicato di ferro e magnesio noto come “pirosseno“. Questo minerale è quasi completamente privo di calcio e solitamente non è associato all’acqua. Tuttavia, la sensibilità della tecnica utilizzata dagli autori era tale da poter rilevare e misurare piccole quantità di acqua.

Come risultato, gli scienziati hanno rilevato che i grani contenevano fino a 1.000 parti per milione di acqua. E, conoscendo la composizione dell’asteroide, i ricercatori sono stati in grado di stimare la quantità di essa all’interno dell’asteroide. In conclusione l’asteroide Itokawa contiene un numero compreso tra 160 e 510 parti per milione, un numero più grande del previsto.

Inoltre i ricercatori hanno esaminato la composizione isotopica dell’idrogeno dell’acqua e hanno scoperto che era molto simile a quella della Terra. Ciò suggerisce che l’acqua sulla Terra abbia la stessa fonte di quella dei grani di Hayabusa.