crociera-quarantena-morbillo-scientology

Mentre sulla terra ferma negli Stati Uniti sta scoppiano un’emergenza legata ad una epidemia di morbillo, anche in acqua sta succedendo lo stesso. Apparentemente una crociera della chiesa di Scientology ha subito lo stesso destinato e la nave è stata messa in quarantena a causa di tale morbo. L’ordine in merito a tale misura di sicurezza è stato ordinato dal capo ufficiale medico dell’isola di Santa Lucia e adesso tale nave è quindi ferma in una dei porti dell’isola.

 

Una crociera da incubo

Ecco la dichiarazione del Ministro della salute proprio di Santa Lucia: “Il morbillo, lo sappiamo, è una malattia altamente contagiosa. A causa del rischio di una potenziale infezione, non solo dal caso confermato di morbillo, ma da altre persone che potrebbero essere sulla barca in quel momento, abbiamo pensato che fosse prudente fare una decisione di non permettere a nessuno di sbarcare. Ministero della salute continua a lavorare con tutte le autorità.”

Al momento non sembra essere chiaro il numero esatti di persone coinvolte nel contagio mentre in generale negli Stati Uniti sono state più di 700 le persone ad avere contratto la malattia. Si tratta del peggior caso registrato negli ultimi 25 anni e la principale causa è dovuta alla disinformazione che è stata fatta sui vaccini, un problema che sta accomunando buona parte dei paesi del primo mondo. La situazione potrebbe ancora peggiorare come suggerisce un particolare avvenuto la settimana scorsa. In un cinema in California è possibile che centinaia di persone siano state contagiate in una volta sola durante la proiezione dell’ultimo film della Marvel.