Nonostante il disastroso incipit del lancio di Samsung Galaxy Fold, la casa koreana ha già fatto un passo oltre e depositato un brevetto per una nuova tipologia di display con l’intento di fare andare oltre nella storia dei pannelli pieghevoli.

 

Il progetto

L’outlet olandese LetsGoDigital ha portato alla luce i dettagli di un nuovo brevetto approvato per una nuova tecnologia.

Mentre Lo sfortunato Galaxy Fold ha in dotazione un display con cerniera che permette di richiudere il dispositivo (sottoponendolo a stress meccanico), nel nuovo concept di Samsung abbiamo un dispositivo radicalmente diverso in cui il display avvolge interamente il corpo del telefono incurvandosi su uno dei bordi.

Questo radicale cambiamento ha interessanti potenzialità, prima fra tutte le possibilità di implementare un’unica fotocamera principale, grazie al fatto che il display presente su entrambe le facce del telefono permette di adoperare lo stesso sia come camera phone che come selfie phone, poichè in entrambi casi consente all’utente una visione completa di ciò che sta inquadrando.

In aggiunta questo telefono multi-face ha il vantaggio di eliminare il rischioso movimento di chiusura presente nel “vechhio” Fold, riducendo indubbiamente i rischi di rottura dovuti ai costanti movimenti di chiusura e apertura.

Inoltre, poiché il display si avvolge attorno a uno dei bordi del telefono, può anche visualizzare semplici messaggi di testo lungo il “dorso” per una lettura immediata in una borsa o in un’altra situazione in cui gli schermi anteriore o posteriore sono oscurati.

 

Una sfida interessante

Dopo la clamorosa debacle del Fold investire su un pieghevole, seppur di natura differente, è certamente una scommessa, ma come ben sappiamo gli errori servono ad imparare e Samsung di certo non vuole incappare negli stessi passi falsi, non ci resta che attendere con pazienza.