Home News

Alimentazione, non bisogna esagerare con questi quattro alimenti

Un'alimentazione varia ed equiloibrata è fondamentale per mantenere un ottimo assetto psicofisico, pertanto bisogna evitare l'abuso di questi4 alimenti.

L’alimentazione ci fornisce i nutrienti di cui abbiamo bisogno per sopravvivere, e sappiamo che una dieta equilibrata contribuisce alla buona salute. Oltre a questo, molte persone cercano cibi diversi come “medicine”, sperando di mangiare certe cose potrebbero prevenire o trattare particolari condizioni.

È vero che molti alimenti contengono “composti bioattivi”, sostanze chimiche che agiscono nel corpo in modi che potrebbero promuovere una buona salute. Ma l’idea del cibo come medicina, sebbene attraente, è facilmente proposta in modo errato e superficiale.

Non esagerate con questi 4 cibi nella vostra alimentazione!

  • La cannella, che contiene un composto chiamato cinnamaldeide, è richiesta per favorire la perdita di peso e regolare l’appetito. C’è evidenza che la cinnamaldeide può ridurre il colesterolo nelle persone con diabete. Ma questo si basa su studi della sostanza chimica in grandi dosi, non sul mangiare la spezia stessa.  La cannella contiene circa l’8% di cinnamaldeide, quindi dovresti mangiare almeno 13 grammi di cannella, o circa mezzo barattolo da supermercato, al giorno. Molto più di quello che aggiungeresti al tuo porridge mattutino.
  • I titoli sui benefici per la salute del vino rosso sono di solito a causa di una sostanza chimica nella buccia chiamata resveratrolo. Il resveratrolo è un polifenolo, una famiglia di sostanze chimiche con proprietà antiossidanti. È stato affermato che il resveratrolo protegge le nostre cellule dai danni e riduce il rischio di una serie di condizioni come il cancro, il diabete di tipo 2, il morbo di Alzheimer e le malattie cardiache.
    Esistono prove limitate del fatto che il resveratrolo ha benefici nei modelli animali, sebbene gli studi condotti sugli esseri umani non abbiano mostrato un effetto simile.Varia a seconda del vino, ma il vino rosso contiene circa tre microgrammi (circa tre milionesimi di grammo) di resveratrolo per bottiglia.Gli studi che hanno dimostrato un beneficio da resveratrolo utilizzano almeno 0,1 grammi al giorno (cioè 100.000 microgrammi).Per ottenere quel tanto di resveratrolo, dovresti bere circa 200 bottiglie di vino al giorno. Probabilmente siamo tutti d’accordo che non è molto salutare.
  • I mirtilli, come il vino rosso, sono una fonte di resveratrolo, ma a pochi microgrammi per bacca dovresti mangiare più di 10.000 bacche al giorno per ottenere la dose attiva. I mirtilli contengono anche composti chiamati antociani, che possono migliorare alcuni indicatori di malattie cardiache. Ma per ottenere una dose attiva lì stai guardando a 150-300 mirtilli al giorno. 
  • La notizia che il cioccolato fondente inserito nell’alimentazione abbassa la pressione sanguigna è sempre ben accolta.La teobromina, una sostanza chimica presente nel cioccolato, ha dimostrato di abbassare la pressione sanguigna in dosi di circa un grammo del composto attivo, ma non a dosi più basse.A seconda del cioccolato, potresti aver mangiato 100 g di cioccolato fondente prima di aver raggiunto questa dose.Il cioccolato è un cibo discrezionale, o “cibo spazzatura”. Il servizio raccomandato per gli alimenti discrezionali non è superiore a 600 kilojoule al giorno o 25 g di cioccolato. Mangiare 100 g di cioccolato equivale a più di 2.000 kJ. Il consumo eccessivo di kilojoule porta ad un aumento di peso, e il sovrappeso aumenta il rischio di malattie cardiache e ictus. Quindi questi rischi probabilmente annullerebbero i benefici del consumo di cioccolato per abbassare la pressione sanguigna.

Alimentazione, non bisogna esagerare con questi quattro alimenti