hoverboard

In Italia è partita la moda per l’Hoverboard, la tavola biciclica autobilanciata che assume le sembianze di uno skateboard ma che, invece di montare 4 rotelle, utilizza alle estremità due ruote più grandi che ruotano grazie a due motori elettrici.

Rispetto allo skateboard, inoltre, l’Hoverboard procede in avanti trasversalmente, consentendo a chi lo usa di assumere una posizione frontale e di affiancare perfettamente i piedi.

Come accade in tutti i settori, anche gli Hoverboard possono essere acquistati sia nuovi che usati. Sul web è possibile imbattersi in guide all’acquisto come questa qui che aiutano nella scelta di un prodotto, in questo caso Hoverboard già collaudati da altre persone.

In generale negli ultimi anni, gli Hoverboard hanno subito un repentino abbassamento del prezzo e sono pertanto alla portata di un maggior numero di acquirenti. Attualmente i prezzi per un buon usato oscillano dai 100 ai 500 euro, a differenza di un nuovo dove sforano anche i 1.000 euro.

Il prezzo in questo caso non è sempre sinonimo di prodotto di ottima qualità, soprattutto quando si valuta un prodotto di seconda mano. Motivo per cui abbiamo deciso di darvi alcuni consigli su come valutare l’acquisto di un Hoverboard usato.

 

Come scegliere un Hoverboard usato

Vediamo quali sono i principali aspetti da tenere in considerazione quando si è intenzionati all’acquisto di un Hoverboard usato:

  1. Verificare se l’oggetto ha avuto uno o più proprietari;
  1. Verificare la presenza di danni evidenti i segni particolari che possano presumere la compromissione del funzionamento

richiedere la garanzia, in special modo se si tratta di un usato recente e quindi ancora relativamente costoso.

Si tratta di operazioni relativamente semplici alle quali molte persone sono già abituate; questo di fatto semplifica l’acquisto di un Hoverboard usato e conferisce importanza alle scelte effettuate in modo raziocinante, dettate da una logica semplice e intuitiva.

Chiaramente, per scegliere l’Hoverboard che meglio si adatta alle proprie esigenze devono essere tenuti in considerazione anche i principali aspetti tecnici, che in questo caso sono:

  • la potenza dei motori elettrici, che determinano la portata e la velocità del mezzo, quest’ultima variabile dai 10 km/h ai 24km/h a seconda del modello;
  • il tempo necessario alle batterie per la ricarica: si attesta in media intorno alle 2 ore, ma alcuni modelli richiedono una connessione di almeno 4 ore;

la qualità costruttiva generale: gli Hoverboard sono costruiti prevalentemente in ABS o in altri materiali plastici, che non sono del tutto identici e possono caratterizzare la robustezza del veicolo.

Un hoverboard eccessivamente economico è senza dubbio più delicato, oltre che meno potente e affidabile.

 

Perché è conveniente acquistare un Hoverboard usato

L’acquisto di un Hoverboard è qualcosa di particolare, in quanto in commercio si trovano ottimi prodotti usati per pochissimo tempo.

Nella maggior parte dei casi il motivo di questo fenomeno non è da ricercare in malfunzionamenti o insoddisfazione, ma nelle abitudini tipiche del nostro Paese, dove oltre a non essere ancora presente una regolamentazione specifica imposta dal Codice della Strada, vi è una generale intolleranza alle novità.

Il risultato è che molte persone rinunciano facilmente all’acquisto effettuato qualche mese prima. Scoraggiarsi e comunque sbagliato; è bene invece approfittarne e risparmiare sull’acquisto del nuovo, scegliendo un Hoverboard usato.

In questo modo è possibile godersi un prodotto di alta qualità ad un terzo del suo valore economico, l’ideale per un regalo piacevole ed apprezzato da grandi e piccini.