parole crociate cervello

Secondo un recente studio della University of Exter e del King’s College di Londra, gli adulti sopra ai 50 anni che regolarmente fanno le parole crociate ed altri giochi di enigmistica come il Sudoku, hanno una funzione cerebrale migliore.

 

Uno studio condotto su un campione di 19000 persone

Per effettuare la ricerca gli studiosi hanno effettuato dei sondaggi online su oltre 19.000 partecipanti. Per la realizzazione e la gestione dei sondaggi, i ricercatori si sono serviti della piattaforma online Protect, gestita dalle due università, che consente ai ricercatori di condurre e gestire studi su larga scala senza la necessità di visite di laboratorio.

Nei sondaggi è stato chiesto quanto spesso si eseguivano giochi di enigmistica con parole o numeri, come le parole crociate ed i sudoku. Successivamente sono stati proposti dei test cognitivi ideati per misurare i cambiamenti nella funzione cerebrale.

 

Le parole crociate ed il sudoku migliorano le funzioni cerebrali

Analizzando i dati i ricercatori hanno scoperto che all’aumentare dell’impegno nell’enigmistica, aumentavano anche i punteggi nei test di valutazione dell’attenzione, della memoria e del ragionamento. Complessivamente i ricercatori hanno osservato che il maggior impegno nell’enigmistica porta ad un ringiovanimento di 8 anni per quanto riguarda la memoria a breve termine, mentre per la funzione cerebrale i test hanno dimostrato un età più giovane di 10 anni.

Per la dottoressa Anne Corbett, della University of Exter Medical School, “i miglioramenti sono particolarmente chiari nella velocità e nella precisione delle prestazioni” cerebrali. Anche se non si può affermare che il maggior impegno nei cruciverba e nel sudoku possa prevenire il rischio di demenza senile, la ricerca dimostra comunque che il suo uso regolare aiuta a mantenere giovane ed attivo il nostro cervello più a lungo.