bevande

Molte bevande zuccherate hanno poco o nessun valore nutritivo e molte calorie e i loro effetti nocivi sulla salute sono stati ben documentati. Ora, uno studio collega il bere troppe bevande zuccherate a un aumentato rischio di morte prematura. In particolare, bere una quantità eccessiva di succo di frutta potrebbe portare ad un aumento del rischio di morte prematura che va dal 9 al 42%, secondo lo studio.

 

Le bevande zuccherate hanno un effetto negativo sulla salute

Nel complesso, gli zuccheri presenti nel succo d’arancia, sebbene presenti in natura, sono piuttosto simili agli zuccheri aggiunti alla soda e ad altre bevande zuccherate, suggerisce lo studio. “Le bevande zuccherate, sia che si tratti di bevande analcoliche che di succhi di frutta, dovrebbero essere limitate“, ha scritto Jean A. Welsh, coautore dello studio e professore assistente presso il Dipartimento di Pediatria della Emory University di Atlanta.

bevande

Sette città degli Stati Uniti, tra cui New York e, più recentemente, Filadelfia, hanno imposto tasse sulle bevande con zuccheri aggiunti, nel tentativo di ridurne il consumo. Queste leggi spesso evidenziano come la soda e altre bevande zuccherate contribuiscano all’epidemia di obesità tra i bambini e agli alti tassi di diabete tra gli adulti.

 

I danni erano noti, ma mai in modo così palese

Ricerche precedenti hanno dimostrato che l’elevato consumo di zuccheri come quelli presenti in bibite analcoliche e succhi di frutta è legato a diversi fattori di rischio di malattie cardiovascolari“, ha spiegato Welsh. Obesità, diabete e alti livelli di trigliceridi sono tra i fattori di rischio legati all’assunzione eccessiva di zucchero. “Pochi studi sono stati in grado di osservare come questo consumo possa avere un impatto sul rischio di mortalità“, ha affermato.

bevande

Walsh non è stata sorpresa dai risultati. La ricerca suggerisce che le bevande zuccherine aumentano la resistenza all’insulina, che può aumentare il rischio di malattie cardiovascolari, mentre il consumo di fruttosio può stimolare gli ormoni che determinano l’aumento di peso, un altro fattore di rischio di malattia cardiovascolare.

 

Sono comunque necessari ulteriori approfondimenti

Questo è uno dei primi studi ad esaminare la relazione tra bevande zuccherate, tra cui i succhi di frutta e la morte precoce“, ha scritto Marta Guasch-Ferré, ricercatrice del Dipartimento di Nutrizione di Harvard e il dottor Frank B. Hu, professore di medicina presso la Harvard Medical School, in un editoriale pubblicato insieme al nuovo studio.

Poiché si sono verificati pochi decessi legati alla malattia coronarica, l’analisi è considerata debole; più tempo e un numero più alto di partecipanti probabilmente porterebbero a risultati più significativi. Inoltre, il consumo di bevande zuccherine di ciascun partecipante è stato registrato solo all’inizio dello studio, basato interamente sull’autovalutazione, fattore che non è considerato affidabile.

 

Tra le bevande zuccherate, i succhi di frutta sono da preferire

Sebbene i succhi di frutta non siano deleteri come le bevande zuccherate, il loro consumo dovrebbe essere moderato nei bambini e negli adulti, specialmente per le persone che desiderano controllare il proprio peso corporeo“, hanno scritto Guasch-Ferré e Hu. Le raccomandazioni per i bambini tra 1 e 6 anni sono di limitare il consumo di succo di frutta a 0,2 litri al giorno, mentre i bambini di 7 anni, adolescenti e adulti dovrebbero limitarlo ad almeno 0,3 al giorno, secondo l’American Academy of Pediatrics.

bevande

Sono necessarie ulteriori ricerche per approfondire i rischi per la salute e i potenziali benefici di specifici succhi di frutta. Walsh ha inoltre aggiunto che dobbiamo considerare sia i succhi di frutta che le bevande zuccherate quando pensiamo a quanto zucchero consumiamo ogni giorno. Tra i due, ha inclinato la bilancia a favore del succo di frutta: “Dato il suo contenuto di vitamine e minerali, il succo di frutta in piccole quantità può avere un effetto benefico che non si vede con bibite e altre bevande zuccherate“.