cancro

Nuovi risultati suggeriscono che i disturbi del sonno potrebbero essere collegati a diverse patologie molto serie, in particolare al cancro, nelle donne. Le donne che soffrono di apnee notturne e che in conseguenza di ciò hanno subito un abbassamento dei livelli di ossigeno nel sangue durante la notte, sono a maggior rischio di cancro rispetto a coloro che non soffrono del disturbo, hanno scoperto gli scienziati.

cancro

Ma la stessa tendenza non è stata notata negli uomini, hanno dichiarato. La dottoressa Athanasia Pataka, ha dichiarato: “studi recenti hanno dimostrato che livelli bassi di ossigeno nel sangue durante la notte e disturbi del sonno, entrambi comuni nell’apnea ostruttiva del sonno (OSA), possono giocare un ruolo importante nella biologia dei diversi tipi di cancro. Ma questa area di ricerca è ancora ai primordi ed effetti del genere sul legame tra OSA e cancro non sono stati studiati in dettaglio“.

 

Le donne sembrano essere più soggette a contrarre il cancro

Il team della dottoressa Pataka, presso l’Università Aristotele di Salonicco, ha esaminato oltre 19.000 persone, registrandone l’età, indice di massa corporea, abitudini relative al fumo e consumo di alcol, tutti fattori che possono aumentare il rischio di cancro. Hanno poi registrato quanto spesso ogni volontario ha avuto una chiusura parziale o completa delle vie respiratorie e quante volte il loro livello di ossigeno nel sangue è sceso al di sotto del 90%.

cancro

Il cancro era più comune nelle donne affette da OSA rispetto agli uomini nelle stesse condizioni, anche in considerazione di tutti gli altri fattori di rischio. I risultati, pubblicati sull’European Respiratory Journal, hanno mostrato che a 388 persone è stato diagnosticato un cancro grave: 160 donne e 228 uomini. Il tumore più comune nelle donne era quello al seno, mentre il cancro alla prostata era il più comune negli uomini.

 

Lo studio fa luce su alcune differenze fisiologiche di genere

Questo legame era particolarmente forte nelle donne che abbiamo analizzato, molto meno negli uomini“, ha detto Pataka. “Questo suggerisce che la OSA potrebbe essere un indicatore per il cancro nelle donne, anche se sono necessarie ulteriori ricerche per confermare questi risultatisintomi dell’OSA come sonnolenza, russare e apnee durante la notte sono più frequenti negli uomini, ma altri sintomi meno noti come affaticamento, insonnia, depressione e mal di testa mattutino sono più comuni nelle donne. I medici dovrebbero essere più attenti con la valutazione delle loro pazienti di sesso femminile per la possibile OSA“, continua la dottoressa Pataka.

cancro

La professoressa Anita Simonds, della Royal Brompton and Harefield, NHS Foundation Trust e vice presidente della European Respiratory Society, ha dichiarato: “questo studio aggiunge alla sempre più fondata ipotesi sul possibile legame tra gli effetti dell’OSA e il cancro una prova di come i bassi livelli di ossigeno nel sangue e il rischio di sviluppare la malattia e nuovi dati sulle potenziali differenze di genere“.