donne

Quando le donne sono sovra-rappresentate nella forza lavoro, tendono ad essere nelle industrie di assistenza – pulizia, assistenza infermieristica, lavoro di segreteria e, ora, il mondo degli assistenti virtuali. La ricerca dell’Unesco ha dimostrato che l’utilizzo di voci femminili predefinite nell’AI – come Microsoft ha fatto con Cortana, Amazon con Alexa, Google con Google Assistant e Apple con Siri – sta promuovendo la convinzione che le donne esistano semplicemente per aiutare gli uomini ad andare avanti con cose più importanti.

 

Alcuni esempi nella fantascienza

Quando pensiamo ai robot – che conducono insurrezioni, compiono omicidi efficaci, accompagnano compagni umani in avventure di formazione – sono quasi sempre codificati come maschi. Pensa a Star Wars, RoboCop, Avengers: Age of Ultron, Big Hero 6 e alla maggior parte dei film di fantascienza degli anni ’80. Le loro controparti “femminili” raramente ritratte sono per interessi d’amore (Lei), vittime (Ex Machina) o sessualizzate fino alla follia (i “fembots” di Austin Powers, che sparano proiettili dai loro capezzoli).

donne

Le voci con il potere tendono ad essere maschili: prendi il computer omicida di Hal 9000 in 2001: Odissea nello spazio, o Auto, autopilota di un’astronave e principale antagonista di Wall-E. I robot non ci stanno conducendo agli assedi intergalattici nella vita reale, quindi non sorprende che sia una voce femminile che chiede cortesemente di essere pazienti allo sportello del bancomat. Sta anche dicendo che mentre la società non ha problemi con una voce femminile disincarnata che obbedisce ai nostri ordini, molte persone lottano con una che dice loro cosa fare. Nel 2015, Tesco ha sostituito la voce della donnaprepotente” alle casse self-service, con un maschio “più amichevole, più utile“.

 

Come saranno viste le donne nella società di domani?

La nuova ricerca evidenzia anche come gli assistenti virtuali sono programmati per rispondere alle molestie con le risposte devianti e sogghignanti ascoltate per l’ultima volta da un addetto alla reception di Mad Men. Se dai della buona donna a Siri, risponderà: “Arrossirei se potessi.” Alexa di Amazon dirà: “Grazie per il feedback.” Chiedi a Siri: “Parli sporco con me?” E lei ti prenderà in giro: “Il tappeto ha bisogno di essere pulito”. Uno scrittore per il software Cortana di Microsoft ha recentemente affermato che “una buona parte del volume delle richieste iniziali” riguardava la vita sessuale di Cortana.

donne

Per anni, abbiamo atteso con ansia un futuro in cui le nostre vite siano rese più facili dalla tecnologia, ma in essa le donne (o meglio, i robot antropomorfizzati come donne) non sono ancora esenti dal binomio di genere. Immaginiamo i nostri futuri signori come uomini, ma i nostri aiutanti come femmine protette – come la cameriera dei Jetson, Rosie. Una vera utopia tecnologica per le donne sarebbe quella in cui il futuro dell’IA non è femminile, ma senza genere, come dovrebbe essere tutto il lavoro.