Boriska Kipriyanovich-alieni

La possibilità di vita sul pianeta Marte è sempre stata alta e, mentre gli scienziati della NASA progettano di mandare esseri umani sul pianeta rosso per esplorarlo, c’è un bambino russo che sostiene di aver vissuto su Marte prima di rinascere su Terra. Anzi, di essere giunto sul nostro pianeta con una missione speciale. E’ la storia di Boriska Kipriyanovich.

 

Boriska, un bambino speciale

Boriska è nato nel 1996 nella città russa di Volgograd. Mentre altri bambini imparano a parlare correttamente a due anni, Boriska inizia a parlare quando aveva solo pochi mesi. Quando aveva solo 15 mesi, poteva tenere la testa alta, senza alcun sostegno. Discuteva di argomenti che non gli erano stati mai insegnati. All’età di due anni, aveva sviluppato un’eccellente capacità di lettura, scrittura e disegno, lasciando a bocca aperta quelli che lo circondavano. La maggior parte dei suoi disegni riguardava gli scenari dello spazio e vari eventi cosmici.

Oggi Boriska ha circa vent’anni, ora. Secondo lui, nella sua vita precedente, era un alieno proveniente da Marte. Fu durante il periodo in cui la Terra aveva un solo continente, e Lemuria esisteva ancora. Boriska dice che sia Marte che la Terra avevano società completamente avanzate. Entrambe le società erano avanzate a un livello tale da poter fare viaggi nel tempo e avere il teletrasporto. C’erano diverse razze di alieni, con le loro tecnologie uniche.

Boriska affermò che i marziani respiravano il diossido di carbonio. Erano molto alti e smettevano di invecchiare all’età di 35 anni, rimanendo parzialmente immortali. Tuttavia, se non per ragioni naturali, potevano essere uccisi.

 

Lo scenario attuale

Boriska sostiene che i marziani sopravvivono ancora oggi. Tuttavia, vivono sottoterra perché la superficie di Marte è ora distrutta (dopo gli attentati nucleari). E ancora mantengono comunicazioni con altre galassie e pianeti.

Se si dovesse credere a Boriska, la Terra si troverà ad affrontare lo stesso destino catastrofico dei marziani, se continuiamo a non abbandonare lo sviluppo delle armi nucleari. Ma le buone notizie per gli umani riguardano il fatto che la vita delle persone sul pianeta Terra cambierà per sempre quando il monumento della Grande Sfinge di Giza sarà “sbloccato”. Ha solo dimenticato quando e come accadrà.

 

Possiamo fidarci di Boriska?

Mentre le affermazioni di Boriska ci lasciano confusi, il fisico John Brandenburg ha ipotizato lo stesso scenario, ovvero che la vita su Marte è stata sterminata da una guerra nucleare da un’antica civiltà. Quindi, possiamo probabilmente supporre che il ragazzo abbia trovato questa affermazione in qualsiasi momento e che abbia costruito l’intera storia affascinante intorno ad esso. Tuttavia, non possiamo negare le abilità speciali che possedeva da piccolo e la sua eccezionale conoscenza dei sistemi planetari che ha confuso gli esperti di tutto il mondo.