huawei

Huawei sta attraversando il momento forse più difficile della sua esistenza, ma il sostegno degli utenti non è di certo venuto meno. La maggior parte dei fan ha dichiarato di essere ancora, convintamente, dalla parte di Huawei. Secondo un recente sondaggio, più della metà degli intervistati si è detta ancora molto fiduciosa sul fatto che Huawei possa uscire vincitrice dalla “diatriba” con il governo USA, a riprova della grande stima nutrita dagli utenti verso la casa cinese.

huawei

Ma la fiducia non viene solo dalle parole degli appassionati: le vendite di Huawei in India sono sempre più consistenti, con uno dei più grandi rivenditori locali, Croma, che afferma di non essere preoccupato per la questione inerente il supporto del software. Il 15% dei votanti inoltre, ha fatto sapere di essere alla ricerca di offerte allettanti, dal momento che i prezzi dei telefoni Huawei e Honor sono attualmente in calo. Ciò sarà però solo temporaneo, in quanto pare che il divieto di commercializzazione potrebbe essere presto revocato.

 

Huawei può ancora contare su un solido sostegno da parte dei fan

I vettori europei e giapponesi sono invece meno fiduciosi, dal momento che alcuni di essi sono in trattativa con Huawei e Google per determinare in che modo il caso influirà sul supporto post-vendita. Tuttavia, circa un terzo dei votanti prevede di passare a un marchio diverso nel prossimo futuro. Nei primi tre mesi del 2019, Huawei è stato il secondo produttore di smartphone al mondo, mantenendo il suo vantaggio su Apple e mai nascondendo l’intenzione di spodestare anche Samsung.

huawei

Certo è che questo divieto commerciale sta rallentando la crescita di Huawei, ma finora i segnali sono positivi ed è più che plausibile che la società riesca a venirne fuori, della serie “ciò che non uccide, rende più forti“. Questo potrebbe spingere la casa ad essere ancora più indipendente, come lascia intendere la registrazione del marchio Ark OS, possibile sostituto di Google per dispositivi Android.