cancro

I tassi di sopravvivenza del cancro stanno migliorando ma ci sono ancora grandi variazioni.

Gli uomini con carcinoma della prostata hanno il miglior tasso di sopravvivenza a livello locale – con il 96,4% di quelli diagnosticati tra il 2012 e il 2016 sopravvissuti a un anno, seguiti da donne con cancro al seno, con il 95,7% sopravvissuto all’anno.

 

In generale, durante il primo anno c’è una buona possibilità di sopravvivenza al cancro

In confronto, meno della metà di quelli con diagnosi di esofago (49,3 per cento), stomaco (42,8 per cento) e tumori polmonari (38,2 per cento) sono sopravvissuti a un anno.

Il divario è ancora maggiore se si considerano i tassi di sopravvivenza a cinque anni nell’area.

cancro

Per gli uomini con cancro alla prostata, l’85,5% sopravvisse per cinque anni, seguito dall’85,4% delle donne con tumore al seno.

Questo rispetto al 12,5% delle persone con cancro del polmone e il 16,2% delle persone con cancro allo stomaco.

Tuttavia, il tasso di sopravvivenza a cinque anni per il cancro del polmone è significativamente migliorato dal 9,6 per cento per quelli diagnosticati tra il 2007 e il 2011.

Complessivamente, i tassi di sopravvivenza a cinque anni nell’area sono migliorati per 11 su 14 tumori comuni tra il 2007 e il 2011 e tra il 2012 e il 2016.

 

La dichiarazione del presidente di Cancer Analytics

Le stime sono standardizzate per età per adattarsi alle variazioni nel profilo dell’età dei pazienti oncologici nel tempo e alle differenze tra aree geografiche.

Sarah Caul, presidente di Cancer Analysis, ha dichiarato: “In generale, abbiamo visto un aumento delle probabilità di sopravvivenza delle persone tra diversi tipi di cancro dalle nostre stime per il periodo 2006-2010.

cancro

“Il melanoma della pelle, della prostata e del cancro al seno ha continuato ad avere le più alte probabilità di sopravvivenza in tutte le stime standardizzate per età rispetto ad altri tipi di cancro.

“Le percentuali di sopravvivenza più elevate potrebbero essere in parte spiegate da un’alta percentuale di pazienti con carcinoma della prostata e del seno diagnosticati in una fase precedente.

“Questa è la prima volta che siamo stati in grado di esaminare questo aspetto in modo più dettagliato per esaminare come le stime per la sopravvivenza a 5 anni possono cambiare a seconda di quale stadio si trova la malattia al momento della diagnosi.

“Questa ricerca mostra un quadro misto, ma sottolinea la necessità di consapevolezza e diagnosi precoce”.

 

In Inghilterra nel suo complesso, le stime di sopravvivenza a un anno erano superiori al 75% e le stime di sopravvivenza a cinque anni erano superiori al 50% per la maggior parte dei tipi di cancro.

Le esenzioni riguardavano il polmone, l’esofago, lo stomaco e la vescica nelle donne e le persone per un anno e le donne per cinque anni.

 

Il più alto tasso di sopravvivenza nel melanoma della pelle

In tutta l’Inghilterra, gli adulti diagnosticati allo stadio 1 con il melanoma della pelle, della prostata o del seno (solo donne) hanno la stessa possibilità di sopravvivere un anno dopo la diagnosi come individui nella popolazione generale.

Il melanoma della pelle ha avuto il più alto tasso di sopravvivenza a un anno sia negli uomini (97,4%) sia nelle donne (98,6%) e nei 5 anni di sopravvivenza sia negli uomini (89,2%) sia nelle donne (93,9%).

Il tumore al pancreas ha avuto il più basso tasso di sopravvivenza a un anno negli uomini (23,7%) e nelle donne (25,3%) e nella sopravvivenza a 5 anni in entrambi gli uomini (6,4%) e nelle donne (7,5%).

cancro

Generalmente, quelli che sono stati diagnosticati in una fase precedente hanno una migliore possibilità di sopravvivenza.

Per molti tipi di cancro, la sopravvivenza a un anno è relativamente alta se diagnosticata negli stadi da 1 a 3, con un calo della sopravvivenza se diagnosticata allo stadio 4.

Il pattern per il cancro del fegato è leggermente diverso, con un ampio calo delle stime di sopravvivenza a un anno dalla fase 2 alla fase 3.

Per gli uomini, le stime di sopravvivenza scendono dal 71,0% dello stadio 2 al 39,1% dello stadio 3. Per le donne, il calo scende dal 65,0% dello stadio 2 al 39,2% quando viene diagnosticato allo stadio 3.

Per il linfoma di Hodgkin, la sopravvivenza è generalmente elevata indipendentemente dallo stadio.

Anche quando la diagnosi è allo stadio 4, la sopravvivenza per il linfoma di Hodgkin è dell’86,7% per uomini e donne.