Apple 3D Touch

In questi giorni si sta a lungo parlando delle novità che Apple ha deciso di introdurre nel corso del WWDC. Di conseguenza, le notizie ed i leak in merito ai nuovi iPhone del 2019 si sono bloccate. Tuttavia, pare che lo stesso aggiornamento software iOS 13 dia alcuni indizi in merito a quello che accadrà ai nuovi melafonini. Di cosa si tratta?.

Ebbene sì, sembra proprio che il colosso della mela morsicata voglia fare qualche piccola modifica tecnica ai nuovi melafonini. Pare, infatti, che l’azienda voglia far fuori una caratteristica presente su iPhone fin dalla generazione 6S, il 3D Touch. Come mai l’azienda potrebbe decidere di attuare una mossa del genere? Andiamo a scoprirlo insieme.

 

Apple: il 3D Touch potrebbe essere sostituito dall’Haptic Touch

Si parla di questa possibilità da un po’ di tempo. Alcuni analisti hanno ipotizzato che l’azienda della mela morsicata possa mettere alle porte il 3D Touch. La feature molto amata dai fan Apple potrebbe lasciare presto il posto all’Haptic Touch di iPhone XR. Ciò potrebbe accadere già con gli smartphone di quest’anno. Ricordiamo che il 3D Touch è una tecnologia che sfrutta la pressione delle dita per interagire in vari modi sul display del dispositivo.

Su iPhone XR, Apple ha deciso di sostituire la tecnologia con una trovata software chiamata Haptic Touch. Questa permette di emulare le funzioni del 3D Touch in base al tempo di tocco del display. Stando a quanto dichiarato da Apple, la funzione sarà estesa con iOS 13 a tutti i dispositivi. Una scelta del genere fa presagire che Cupertino sia in procinto di rimuovere la feature dai suoi dispositivi. Per ora, ovviamente, si tratta solo di semplici supposizioni. Restate in attesa per ulteriori aggiornamenti a riguardo.