Home News

Squalo tigre: nel suo stomaco scoperto qualcosa di inaspettato

I resti trovati nello stomaco di animali catturati nel Golfo del Messico sono stati parzialmente digeriti, il che ha reso difficile per i ricercatori determinare esattamente il tipo di uccello in questione

squalo-tigre

Uno studio appena pubblicato ha rivelato che lo squalo tigre si nutre anche di uccelli terrestri, con grande sorpresa degli scienziati. Gli squali sono piuttosto eclettici quando si tratta di mangiare. La preda spazia dal pesce agli invertebrati, ai mammiferi marini e persino alle tartarughe. Ma quest’ultimo studio, appunto, che ha identificato il contenuto nel ventre dalla pancia dello squalo tigre, ha trovato una componente alimentare che nessuno si aspettava: uccelli terrestri.

Il cuvier Galeocerdo è uno dei più grandi squali e può raggiungere i sette metri di lunghezza e il peso di 600 chili. Gli scienziati sapevano già che questi animali mangiavano quasi tutto, ma hanno scoperto che lo squalo tigre non solo gode di uccelli marini, gabbiani e pellicani, ma anche di uccelli terrestri, che vanno dalle rondini alle colombe.

Lo squalo tigre vede qualcosa di commestibile e divora, ma mi ha sorpreso molto vedere che mangia anche gli uccelli“, ha dichiarato Kevin Feldheim, biologo del Field Museum di Chicago, e uno degli autori dello studio, recentemente pubblicato.

 

La ricerca

Il team guidato da Marcus Drymon, della Mississippi State University, ha studiato la dieta dello squalo tigre dopo aver catturato esemplari lunghi fino a un metro. Una volta catturati, “succhiavano” l’intero contenuto dello stomaco prima di rilasciare gli animali.

Tuttavia, non era un compito facile a causa delle mascelle pericolose dello squalo che potevano schiacciare lo scafo di una tartaruga. Inoltre, i resti trovati nello stomaco di animali catturati nel Golfo del Messico sono stati parzialmente digeriti, il che ha reso difficile per i ricercatori determinare esattamente il tipo di uccello in questione.

È qui che entra in gioco la genetica. Il materiale raccolto è stato inviato al Pritzker Laboratory of Molecular Systematics and Evolution di Chicago per l’analisi del DNA. “Nessuno di loro era un gabbiano, un pellicano o qualsiasi altro tipo di uccello marino. Erano tutti uccelli terrestri“, ha detto Feldheim.

Secondo lo scienziato, in una certa località della costa delle Hawaii, i cuccioli di albatro imparano a volare e gli squali tigre adulti catturano gli animali. “Durante le migrazioni, questi uccelli, già stanchi, cadono in acqua durante le tempeste” , ha aggiunto.

Inoltre, gli uccelli terrestri possono essere una preda più attraente degli uccelli marini in quanto sono meno in grado di affrontare l’acqua che cadono rispetto agli uccelli marini.


Squalo tigre: nel suo stomaco scoperto qualcosa di inaspettato