apple

Apple sta migliorando notevolmente la predisposizione al gaming su iPhone e iPad prima del lancio del nuovo iPhone 11, aggiungendo il supporto per i controller di Xbox e PlayStation. La notizia si è diffusa all’indomani del WWDC 2019 di Apple, in cui la società ha confermato che queste funzionalità verranno implementate nei sistemi operativi tvOS.

 

Apple e la sterzata verso l’industria dei videogiochi

Alcuni dipendenti di Sony e Microsoft hanno infatti confermato tramite dei post su Twitter che la funzione sarà disponibile e visibile sui dispositivi portatili con l’avvento di iOS 13. La mossa di Apple è estremamente significativa, perchè grazie a questa novità sia il controller PlayStation che quello per Xbox, una volta abilitato tramite Bluetooth, funzionerà con qualsiasi dispositivo iOS 13.

apple

iOS 13 è infatti l’ultima versione del sistema operativo mobile di Apple, che è per ora disponibile in versione beta solo per gli sviluppatori e dovrebbe essere lanciata a settembre di quest’anno sul nuovo iPhone 11. Il supporto per controller è una delle nuove funzionalità che arriveranno con iOS 13, oltre alla già annunciata modalità oscura. Quest’ultima darà un aspetto più scuro alle schermate del menu OS, contribuendo ad un risparmio di energia.

 

Google Stadia potrebbe essere l’avversario da battere per la Grande Mela

La notizia arriva proprio nel momento in cui Apple ha dato una decisa impronta orientata all’intrattenimento videoludico ai suoi dispositivi, rafforzando la propria presenza anche nel settore videogiochi. La società ha infatti presentato un nuovo servizio di abbonamento ai giochi Apple Arcade, insieme a Apple TV Plus. Il servizio garantirà l’accesso a oltre 100 giochi esclusivi di alcuni grandi sviluppatori, come ad esempio Sega.

apple

Apple è uno dei tanti giganti della tecnologia che lavora per affermare la propria posizione nell’ambito dell’industria dei videogiochi. All’inizio di quest’anno, Google ha peraltro presentato il suo servizio di streaming di giochi Stadia alla GDC (Gaming Developer Conference) che, a quanto si dice, consentirà di trasmettere in streaming i giochi sull’infrastruttura cloud di Google con risoluzione fino a 4K e a 60 fps.