galassia-antlia-scontro-via-lattea

Secondo una nuova ricerca, gli scienziati hanno individuato una galassia che si è scontrata con la Via Lattea milioni di anni fa. Si tratta di Antlia 2, la “galassia fantasma” scoperta di recente. La sua posizione e la sua traiettoria, sembrano confermare che essa sia la responsabile delle perturbazioni che vediamo oggi.

Antlia 2 è una galassia di grandi dimensioni ma estremamente diffusa e debole. Per questo motivo si è nascosta agli scienziati fino a poco tempo fa. La sua posizione inoltre, coincide esattamente con quella prevista dagli scienziati una decina di anni fa.

 

L’ipotesi dell’impatto

Già nel 2009 l’astrofisica Sukanya Chakrabarti, del Rochester Institute of Technology, assieme ad alcuni colleghi, aveva previsto la presenza di una galassia nana nell’esatta posizione in cui è stata scoperta Antlia 2. Il team ha calcolato la traiettoria della galassia nana attraverso delle simulazioni. Queste hanno confermato che Antlia 2 è la responsabile delle increspature che possiamo osservare oggi nella Via Lattea e che queste sono il risultato di una collisione avvenuta poco meno di un miliardo di anni fa tra le due.

Le simulazioni hanno anche mostrato come gran parte del materiale appartenente ad Antlia 2 è stato assorbito dalla nostra galassia attraverso la loro interazione. Così Chakrabarti ha affermato: “Sosteniamo che Antlia 2 sia probabilmente la responsabile delle grandi perturbazioni osservate nel disco di gas esterno della Via Lattea“.

Inoltre, se gli astronomi riuscissero a confermare l’ipotesi dello scontro, potrebbero tracciare la storia della galassia nana. Ciò potrebbe aiutarli a studiare la materia oscura. Dato che essa tende a raggrupparsi nei centri galattici, la strana diffusione di Antlia 2 potrebbe significare che essa è la sede di un diverso tipo di distribuzione.