Qualcuno vi ha mai detto che le stelle marine non devono essere toccate? Purtroppo come ogni anno l’incuranza di bagnanti e turisti causa la morte di migliaia di esseri innocenti come le stelle marine.

La causa? scattarsi selfie da postare sui propri profili social. La comparsa di questi animali risale a molti anni fa  e da sempre si contraddistinguono per la loro delicatezza. Molti non lo sapranno ma basta porle fuori dall’acqua o farle venire a contatto con le nostre mani per farle morire.

Partiamo dal presupposto che le stelle marine rientrano a tutti gli effetti nella categoria degli animali e sono esseri viventi. Non vengono però catalogate come pesi ma come  echinodermi, alla pari dei ricci di mare.

Le stella marine presentano una varietà di specie davvero impressionanti, circa 2 mila ed in grado di adattarsi agli ambienti più freddi ma anche a quelli più caldi. Il loro requisito fondamentale è la necessità di vivere in acque salate. Sono poche quelle che riescono a vivere in acque salmastre mentre nessuna vive in quelle dolci.

Coloro che rientrano nella categoria degli echinodermi non presentano ossa ma sono formati da un dermascheletro composto da spicole ossia una struttura molto piccola e calcarea con origine inorganica presente nella pelle.

E’ proprio grazie a questa struttura che riescono a muoversi. Le stelle marine più diffuse sono quelle a 5 punte ma troviamo anche quelle a 10 e 15 braccia, per arrivare fino a 50. Questi animaletti presentano una costituzione incredibile. Sono infatti in grado di ricostituirsi anche se amputati, riuscendo a rigenerare interamente la parte mancante.

 

Le stelle marine resistono pochissimi secondi fuori dall’acqua

Non ci sono particolari predatori se non iparassiti e l’inquinamento, in quanto non non sono in grado di filtrare le tossine e gli agenti inquinanti. Questo aspetto fa si che dove sono presenti, il mare desta in buone condizioni. Le stelle marine fanno del loro fascino l’aspetto più caratteristico ma non pensate che siano così innocue, anzi, sono tra le più voraci del mare.

Le stelle marine sono degli animali che fanno del mare la propria casa e li devono restare. E’ per questo che non andrebbero mai esposte all’aria. Per loro, si tratta di un’arma letale in quanto può bloccare il loro sistema idraulico causandone la morte. Inoltre, parliamo di animali particolarmente delicati e le nostre mani sono troppo ruvide per la loro pelle.

Per non parlare del fatto che spesso ci cospargiamo con creme, olii o altri agenti chimici che non fanno altro che peggiorare la situazione. Il contatto con il nostro corpo causerebbe la rimozione del leggero strato di muco che le ricopre, causandone la morte. Speriamo che leggendo questo articolo, coloro che decidono di sottrarle all’acqua per avere una foto ricordo ed essere osannati di like sui social, lascino questi poveri animaletti nel loro ambiente vitale. Poi, gli haters sono sempre dietro l’angolo.