occhi-da-cucciolo-cani

Per chi non lo sapesse i cani sono parenti dei lupi. Migliaia di anni fa l’uomo ha iniziato ad addomesticare questi pericolosi animali e li ha trasformati nei compagni che tutti noi conosciamo. A seconda delle condizioni in cui sono stati messi si sono evoluti in un modo piuttosto che un altro: pelo, lunghezza degli arti, grandezza e altri aspetti. Se all’inizio servivano animali forti ma affidabili dal punto di vista del comportamento, col passare degli anni le necessità sono cambiate.

Oltre a cani da guardia, da caccia, o da guerra in alcuni casi, il desiderio di averne uno da compagnia ha portato alla nascita di un gran numero di razze; alcune, purtroppo, sono diventate un qualcosa che se ci si guarda ci si dovrebbe solo vergognare. In ogni caso, ovviamente, gli aspetti che caratterizzano un cane da compagnia sono diversi come la bellezza, un carattere più tranquillo e altro come gli occhioni da cucciolo.

 

L’arma segreta dei cani: gli occhioni da cucciolo

Una ricerca portata avanti da un team dell’Università di Portsmounth ha preso in esame una caratteristica dei cani che non c’è nei lupi. Quest’ultimi non presentano diversi muscoli facciali che invece i nostri amici a quattro zampe hanno e queste strutture permettono la creazione di sguardi che fanno sciogliere.

Ecco la dichiarazione di Juliane Kaminski, psicologa comportamentale: “I risultati suggeriscono che le sopracciglia espressive nei cani possono essere il risultato di preferenze umane inconsce che hanno influenzato la selezione durante l’addomesticamento. Quando i cani compiono il movimento, sembra suscitare negli umani un forte desiderio di prendersi cura di loro: ciò darebbe ai cani che spostano maggiormente le loro sopracciglia, un vantaggio di selezione rispetto ad altri e rinforzano il tratto” occhi da cucciolo “per le generazioni future.