triclosan

Le donne esposte al triclosan, una sostanza chimica che si trova spesso nei saponi e nei disinfettanti per le mani, potrebbero avere maggiori probabilità di sviluppare l’osteoporosi rispetto alle donne non esposte a questa sostanza, suggerisce un nuovo studio. Il triclosan è stato ampiamente utilizzato per anni come agente antimicrobico nei prodotti di consumo e di cura personale, tra cui saponi, disinfettanti, dentifricio e collutorio.

 

Il triclosan è una sostanza molto presente nella nostra quotidianità

Mentre l’effetto della sostanza chimica sulla salute umana non è chiaro, alcune ricerche precedenti suggeriscono che il triclosan sia in grado di interferire con la tiroide e con gli ormoni riproduttivi. È stato anche dimostrato che esso ha un impatto sulla salute delle ossa negli animali, ma non si sa con precisione in che modo possa contribuire a indebolire le ossa umane, ha detto Yingjun Li della Scuola di Sanità Pubblica Hangzhou Medical, in Cina.

Per lo studio, Li e i suoi colleghi hanno esaminato i dati su 1.848 donne negli Stati Uniti e hanno scoperto che quelle con i più alti livelli di triclosan nelle urine avevano il doppio della probabilità di ammalarsi di osteoporosi. “L’esposizione al triclosan può essere un fattore di rischio per la densità minerale ossea: più bassa è e più è possibile che il paziente sia affetto da osteoporosi“, ha detto Li. “Le prove erano più evidenti nelle donne in postmenopausa rispetto quelle in premenopausa“.

 

Sarebbe opportuno ridurre il più possibile l’esposizione a questa sostanza

Ma è possibile che l’esposizione al triclosan possa innescare cambiamenti nella produzione di ormoni tiroidei ed estrogeni che interrompano il normale sviluppo scheletrico e il mantenimento di ossa sane con l’avanzare dell’età nelle donne, ha detto Li. “Questa sostanza potrebbe causare una minore densità minerale ossea e una maggiore incidenza dell’osteoporosi“, ha detto Li.

triclosan

Anche se sono necessarie ulteriori ricerche per dimostrare se il triclosan sia causa diretta dell’osteoporosi, ha senso evitare di usare prodotti che contengono la sostanza chimica, ha detto Luz Claudio, ricercatore di Medicina Ambientale e Salute Pubblica presso la Icahn School of Medicine di New York. “Fortunatamente, il triclosan viene espulso rapidamente dal corpo dopo l’esposizione, quindi in teoria dovrebbe essere possibile ridurne le quantità presenti nel nostro corpo evitando l’esposizione continua“, ha detto Claudio.