La paura che il mondo finisca e che tutto quello che conosciamo venga spazzato via assieme alle nostre vite, è davvero tanta, e ad alimentarla vi sono molte profezie, bibliche e profane, assieme a catastrofiche previsioni di asteroidi in collisione con la Terra. E come sempre, tra le profezie che riguardano un’ipotetica fine del mondo, non ne poteva mancare una dei Maya. A quanto sembra infatti, secondo una delle predizioni di questo antico popolo, il mondo potrebbe finire proprio a Luglio 2019, ovvero da domani!

 

La fine del mondo potrebbe arrivare domani

I messaggi lasciati dai Maya parlano infatti di una fine del mondo molto vicina, inclusa nell’elenco delle sette profezie lasciate dall’antico popolo. Tra queste vi è infatti una profezia riguardante la fine del mondo, che secondo fonti non ben note, dovrebbe avvenire proprio nel mese che entrerà domani. Ma la fine sarà davvero vicina? O si tratta solo di un’altra profezia casualmente mal interpretata? Beh lo scopriremo davvero tra poco!

Anche dal Giappone arrivano funesti presagi, dopo il ritrovamento su una spiaggia di 3 pesci morti, appartenenti ad una specie che, secondo le credenze popolari, quando viene ritrovata a riva, presagisce forti terremoti e catastrofi.

Queste profezie e presagi, potrebbero davvero indicare qualcosa, o potrebbero semplicemente essere degli altri annunci catastrofici che rimarranno disattesi e a cui sopravviveremo, come fino ad ora è accaduto molte volte.

 

Un’altra profezia che verrà disattesa?

Dallo scoccare dell’anno 2000 ad oggi sono infatti molte le profezie apocalittiche che non si sono verificate, tra cui la più famosa (tanto da farci dei film) fu quella del 21 Dicembre 2012. Secondo alcuni infatti questa data segnava per i Maya, la fine del mondo, in quanto fu ritrovato un calendario che finiva proprio in quella data. Solo in seguito fu chiarito per tutti che i Maya creavano dei calendari con una data fine, che avrebbe significato la fine di quell’era e a cui poi ne sarebbe succeduto un altro.

Insomma calendario o meno, profezie o no, il mondo continua imperterrito ad esistere. Siamo sopravvissuti e scampati a tante profezie funeste, e molto probabilmente ci godremo anche le ferie ad Agosto. Forse più che preoccuparci per profezie e previsioni bibliche, se davvero ci teniamo alla nostra esistenza, dovremmo occuparci di cose più reali ed altrettanto allarmanti, come l’inquinamento, i cambiamenti climatici e la situazione socioeconomica, politica e sociale della nostra era.