Tra i tanti progetti che Elon Musk sta portando avanti, lui e tutti i suoi collaboratori ovviamente, c’è quello del treno superveloce a levitazione magnetica; in realtà in questo caso non è ne il presidente ne uno dei fondatori della compagnia dietro tale tecnologia, Se da un lato si sta impegnando a facilitare l’esplorazione spaziale, dall’altro sta cercando anche di rendere più veloci i collegamenti terresti. Per riuscire in questo c’è in sviluppo questa particolare tecnologia che si può riassumere come un treno che non viene influenzato dall’attrito a causa del fatto che non è vincolato su nessun lato.

Non è la prima volta che si sente parlare del possibile arrivo di questo treno in Italia e ancora una volta questa notizia è tornata in auge. Apparentemente ci sono in corso degli studi di fattibilità che risultano essere già in una fase avanzata. A questo vanno aggiunte alcune trattative che stanno andando avanti tra la società dietro a tale tecnologia, Hyperloop Trasportation Tecnologies, e il nostro governo. Si sta parlando di due tratte da 150 Km l’una, ma non si sa dove verranno collocate.

 

Hyperloop e Italia

Ad aumentare tale suggestione è lo stesso presidente e co-fondatore di HyperloopTT, l’italiano Bibop Gresta. Si è sostanzialmente limitato a dire entro fine 2019 e che i dettagli verranno rivelati più avanti. Ovviamente le tratte collegheranno città importanti, ma non è detto che saranno le tratte più frequentante dagli attuali treni. In ogni caso se tutto questo si avvererà sarà un importante investimento per il nostro paese.